facebook rss

La stampa fashion per raccontare la scarpa made in fermano

mercoledì 18 maggio 2016 - Ore 16:24
Print Friendly, PDF & Email
Un gruppo di giornalisti di settore in visita al calzaturificio Giano di Torre San Patrizio

Un gruppo di giornalisti di settore in visita al calzaturificio Giano di Torre San Patrizio

Giornaliste di testate nazionali specializzate nel settore moda sono state ospiti, stamattina, dell’azienda Giano di Torre San Patrizio per un tour all’insegna della scoperta della manifattura calzaturiera made in fermano. “Abbiamo voluto organizzare questo incontro” ha dichiarato Enrico Paniccià, titolare della Giano “per far conoscere a protagonisti importanti della comunicazione giornalistica fashion la qualità artigiana dei nostri prodotti e la bellezza del territorio in cui operiamo facendo apprezzare oltre alle calzature il buon vivere delle Marche”.
La visita in azienda ha comportato la possibilità di verificare direttamente le diverse fasi della lavorazione, dalla progettazione della scarpa sino alla realizzazione finale passando per la scelta delle pelli, il taglio, la marchiatura, le infilature con ago e filo a mano e così via. Grande l’interesse riscontrato al punto che alcune attività di tipo manuale come la cucitura sono state sperimentate direttamente da alcune giornaliste. Diverse le testate coinvolte: Grazia, Vogue Accessory, Fashion, Style, Ikon.

Enrico Paniccià intervistato da una giornalista

Enrico Paniccià intervistato da una giornalista

“La nostra idea” ha suggerito Paniccià “è stata quella di far diventare le nostre ospiti artigiane della calzatura per un giorno, facendogli scoprire e apprezzare il valore del lavoro del calzolaio. Credo che sia un’esperienza che non dimenticheranno, ed anzi porteranno con loro e magari diverrà un altro piccolo tassello per promuovere e sostenere l’impegno di tutto un comparto, il calzaturiero appunto, che della qualità artigiana, nel nostro distretto, ha fatto un punto di forza”.
Non solo scarpe però nel tour organizzato, ma anche buon mangiare e visita alla città di Fermo e a Torre di Palme “per far capire” ha concluso Paniccià “quanto siamo fortunati a lavorare in questi luoghi, a poter vedere dalle finestre delle nostre aziende il profilo del mare e le dolci colline marchigiane: credo che stia proprio in questa straordinaria miscela il segreto del successo di tante imprese del nostro territorio”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X