facebook rss

Il Prefetto Di Lullo è arrivato a Fermo,
solidarietà all’Arcivescovo sul caso ordigni esplosivi

FERMO - Giorno d'insediamento al palazzo dell’Ufficio Territoriale del Governo per Mara Di Lullo. E' il terzo prefetto dopo Emilia Zarrilli e Angela Pagliuca
lunedì 23 maggio 2016 - Ore 18:10
Print Friendly, PDF & Email
Il Prefetto di Fermo Mara Di Lullo ed il sindaco del comune capoluogo Paolo Calcinaro

Il Prefetto di Fermo Mara Di Lullo ed il sindaco del comune capoluogo Paolo Calcinaro

Questa mattina l’incontro con il personale degli uffici della Prefettura. Ad accoglierla il capo gabinetto Francesco Martino. Primo incontro quello con l’Arcivescovo Mons. Luigi Conti. Il nuovo ha ringraziato lui e l’intera Chiesa del fermano per l’attenzione dimostrata per le fasce più deboli e per la collaborazione avviata per l’accoglienza dei migranti  richiedenti asilo politico e protezione internazionale. Prefetto  Di Lullo che ha anche espresso solidarietà alla Curia di Fermo per i recenti eventi relativi al ritrovamento di ordigni esplosivi di fronte ad alcune chiese della città di Fermo, garantendo e assicurando la massima attenzione da parte delle autorità preposto al controllo del territorio. E ‘ stata poi la volta dell’incontro con il Sindaco di Fermo Paolo Calcinaro. Nel corso del cordiale incontro il primo cittadino, dopo aver sottolineato l’importanza della Prefettura per la città ed il territorio, ha presentato Fermo dal punto di vista storico, culturale e sociale e l’impegno che l’Amministrazione Comunale sta profondendo su più fronti, dalla sicurezza, ai servizi fino alla promozione turistica.

Il Prefetto Di Lullo, che ha lavorato al Gabinetto del Ministero dell’Interno, in particolare all’Ufficio VIII – Affari Internazionali come Capo ufficio di staff ed è stato anche membro del Consiglio Nazionale per la Cooperazione allo Sviluppo, oltre ad aver avuto parole di apprezzamento nei confronti della città per la sua bellezza, ha espresso al Sindaco la massima collaborazione della Prefettura per la città e l’intero territorio, di cui vorrà avere una cognizione approfondita al fine di espletare le proprie funzioni di coordinamento e raccordo interistituzionale tra le diverse Istituzioni Statali e locali presenti sul territorio della provincia.

Al termine dell’incontro, dopo aver omaggiato il nuovo Prefetto con un’antica stampa sulla città e con un volume sulla mostra del Rubens a Milano, il primo cittadino lo ha accompagnato personalmente a visitare il Palazzo dei Priori, la Pinacoteca Civica, la Sala del Mappamondo e la Sala Consiliare.

Prefetto che ha poi fatto tappa dal presidente della Provincia di Fermo Aronne Perugini. Quest’ultimo a nome dell’intera amministrazione provinciale e di tutti i comuni e ha formulato gli auguri di buon lavoro. Il Presidente ha evidenziato la grande sinergia già instaurata con la Prefettura assicurando la massima collaborazione istituzionale.
Nel corso dell’incontro il Presidente della Provincia ed il Prefetto hanno analizzato la situazione particolare che le Province stanno affrontando per effetto del riordino imposto dalla Legge 56/2015, delle scarse risorse a disposizione per esercitare le funzioni fondamentali come viabilità, patrimonio, edilizia scolastica e ambiente, e del recente passaggio delle funzioni non fondamentali alla Regione Marche.
Il Prefetto Di Lullo ha ringraziato il Presidente per l’accoglienza e la disponibilità dimostrata assicurando la massima collaborazione dichiarando il suo totale impegno per la soluzione delle questioni che interessano il fermano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X