facebook rss

Una lunga strada dall’Inghilterra,
per innamorarsi di Amandola

lunedì 23 maggio 2016 - Ore 18:57
Print Friendly, PDF & Email

Prendete una giovane coppia inglese, Leon e Claire. Portateli in vacanza nel comune ‘perla’ dell’area montana del Fermano, ovvero Amandola. E’ colpo di fulmine. I due turisti sono rimasti impressionati dalla bellezza dei Sibillini e dall’accoglienza in una escursione in mountain bike su un nuovo percorso tracciato dai bikers amandolesi, tanto da scrivere una lettera. Parole che fanno capire quando le Marche ed il fermano li abbiano conquistati. 

Ecco la loro lettera:
“Non sapevamo che Amandola si trovasse nel cuore della più straordinaria regione che abbiamo mai visitato finora. Le Marche offrono la più bella vista mozzafiato ed un paesaggio ondulato che si sposa perfettamente con la passione per la mountain bike. L’ospitalità è stata delle migliori presso l’agriturismo “The Hideaway”. Abbiamo contatto il club MTB di Amandola per avere una. Grazie a Kristina che gestisce l’Ufficio Turistico del comune di Amandola, siamo stati inseriti in un gruppo per un’escursione, domenica 8 maggio.

Il nuovo percorso per mountain bike di Amandola

Il nuovo percorso per mountain bike di Amandola

Pratico MTB da pochi anni, e sono una ciclista con poca esperienza sul terreno tecnico, mentre Leon pedala da 23 anni ed è pratico su tutti i terreni. Con circa 50 ciclisti siamo partiti alle 08:30. Per le prime tre ore il percorso era un misto di strada asfaltata e bianca; dolci colline con l’erba verde più rigogliosa, una fioritura brillante e accesa, rarissime orchidee selvatiche viola dalle profonde venature, dirupi vertiginosi ai nostri fianchi. La ripida salita finale di 3 km di strada bianca verso il rifugio di Città di Amandola, località Campolungo, arriva dopo circa 16 km ed un dislivello notevole di 600m.
La maestosità del Monte Amandola si presentava alla nostra vista, rubandoci lo sguardo per la sua bellezza. Fortunatamente, per tutta la salita, le vedute, la flora e la fauna ci hanno distratto dalla fatica.
Dopo una breve sosta per riempire le borracce d’acqua alla fontanella di Campolungo e riposare un po’, è giunta la discesa di 10 km fra brevi tratti stradali con curve strette ma divertenti, tra rocce, alberi e guadi di ruscelli. Ci siamo persino divertiti nel notare il sorriso sul volto dei ciclisti al nostro fianco. La salita di tre ore valeva ogni secondo di questa divertente discesa.

Il nuovo percorso per mountain bike di Amandola

Il nuovo percorso per mountain bike di Amandola

Il divertimento non finisce al punto di partenza ma con una sontuosa festa tra appassionati di MTB al Roby Bar. Pizza, salumi, formaggi e fave, condito da Prosecco, birra, vino e succo di frutta. Una conclusione impressionante, per una giornata altrettanto impressionante. Il punto finale della giornata, e forse il più importante, è che Leon ed io siamo stati accolti così calorosamente, che abbiamo scoperto solo alla fine che l’uscita inaugurava il nuovo percorso dei Sibillini, tracciato da “Rotacalla MTB” e da “Bici Club Sibillini”. Un privilegio ed un onore che non ci aspettavamo. Nonostante la lingua, la passione per la mountain bike e per la bellezza della natura ci ha condotti dall’Inghilterra ad un’avventura ed un’amicizia indimenticabili”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X