facebook rss

Come dare più valore al reddito d’impresa?
Le dieci mosse della Cna

FERMO - Il presidente Paolo Silenzi: "Sottolineo la positività di questo territorio che nonostante tutto cresce e vuole fare impresa, vuole stare sul mercato con la propria idea e la propria artigianalità"
venerdì 10 giugno 2016 - Ore 19:37
Print Friendly, PDF & Email

convegno Cna Fermo

Dalla presentazione dei risultati dell’osservatorio Cna sulla tassazione delle piccole e medie imprese risulta che il livello della pressione fiscale in Italia è del 19,4% in più rispetto alla media europea. Ancora “Tasse&Lavoro” al centro dei problemi dell’economia e questo è il titolo del convegno di oggi organizzato dalla Cna di Fermo. Quanto vale il reddito di impresa?
Se ne è parlato questo pomeriggio alla Camera di Commercio di Fermo alla presenza del presidente Graziano Di Battista, dell’onorevole Paolo Petrini, del presidente Cna Marche Gino Sabatini, del presidente dell’ordine dei dottori commercialisti della provincia di Fermo Marco Cannella, del presidente Cna Fermo Paolo Silenzi e del sindaco di Porto Sant’Elpidio Nazareno Franchellucchi.  Alessandro Migliore, direttore Cna Fermo, ha presentato le 10 proposte dell’associazione di categoria per la riduzione delle tasse, evidenziando i benefici che l’intera economia potrebbe trarne:

1) Ridurre la tassazione sul reddito delle imprese personali e sul lavoro autonomo;
2) Rendere l’Imu su immobili strumentali d’impresa completamente deducibile dal reddito d’impresa;
3) introdurre un regime premiale nella tassazione dei redditi:”Chi più dichiara meno paga”;
4) introdurre il principio di cassa nella determinazione del reddito delle imprese in contabilità semplificata;
5) introdurre l’Iri (imposta sul reddito delle imprese) per premiare chi investe nella propria impresa personale;
6) trasformare le detrazioni relative a spese per lavori edili, in crediti d’imposta cedibili agli intermediari finanziari;
7) agevolare il passaggio generazionale delle imprese individuali tramite la completa neutralità fiscale della cessione d’azienda;
8) procedere con la riforma del catasto avvicinando il valore catastale tassato al mutevole valore di mercato degli immobili;
9) definizione dell’autonoma organizzazione e aumento della franchigia Irap;
10) evitare di spostare sulle imprese gli oneri dei controlli: abrogare lo “split payment” e ridurre la ritenuta sui bonifici relativi alle spese edili detraibili.

Paolo Silenzi

il presidente Cna Fermo, Paolo Silenzi

Paolo Petrini

l’onorevole Paolo Petrini

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X