facebook rss

“Loira nega di avermi denunciato?
Ecco le carte”

venerdì 10 giugno 2016 - Ore 17:19
Print Friendly, PDF & Email

Nicola Loira e Andrea Agostini

“Verba volant, scripta manent”. Una locuzione latina, quella usata nella sua controreplica dall’ex sindaco Andrea Agostini al suo successore, che la dice lunga che si respira tra i due. Aria di guerra elettorare? Intanto la battaglia del giorno è tutta sul ruolo di consigliere comunale e, allo stesso tempo, avvocato contro il Comune (leggi l’articolo). “Il sindaco, avvocato Nicola Loira dichiara di non avermi denunciato all’ordine degli Avvocati e di avere posto la questione perché sollevata nel 2014 dal consiglio comunale? Mi piacerebbe credergli, se non altro perché tanti lo stimano per essere una gran cara persona, peccato che – l’affondo di Agostini – un atto pubblico a sua firma ne sbugiardi le parole. Lui e soltanto lui mi denuncia il 31 luglio 2013 e senza che nessun consiglio comunale abbia mai assunto una delibera in tal senso. Che nel privato il sindaco e qualche consigliere abbiano deciso di costringermi a lasciare la politica attaccandomi nel personale, nel mio lavoro, ciò di cui vivo, esponendomi seriamente, anzi molto seriamente, visto che l’iniziativa è partita da un atto pubblico firmato da un pubblico ufficiale che rappresenta un ente pubblico, non un privato qualsiasi, alla sanzione della sospensione dall’albo degli avvocati da uno a tre anni, è assolutamente inaccettabile. Di una bassezza che non si commenta. Da parte mia mai ho denunciato il sindaco, mai lui nel privato, mai lui nel pubblico. Tiri fuori le carte e dimostri il contrario, come sono abituato io a parlare con i fatti, perché si sa, le parole volano, gli scritti rimangono”.

esposto A

esposto B

esposto C

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X