facebook rss

“Un evidente conflitto di interessi,
che l’Ordine ha ritenuto non sussistente”
Cossiri al vetriolo

PORTO SAN GIORGIO - Il capogruppo del Partito Democratico sangiorgese ci va giù pensante sul presunto conflitto d'interessi che l'Ordine degli Avvocati ha respinto dopo un esposto del sindaco Loira
sabato 11 giugno 2016 - Ore 09:58
Print Friendly, PDF & Email

 

Il capogruppo Pd Antonello Cossiri

Il capogruppo Pd Antonello Cossiri

Avvocato contro il comune sangiorgese e consigliere comunale? Per l’Ordine degli Avvocati nessun conflitto. Continua il caso politico. Dopo il botta e risposta tra il primo cittadino Nicola Loira ed il consigliere 100% Civico Andrea Agostini ad entrare nel merito è il capogruppo del Pd sangiorgese Antonello Cossiri. “Bene ha fatto il consigliere Agostini a rendere pubblico l’esposto del sindaco Loira al Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Fermo – scrive Cossiri – almeno tutti i cittadini potranno rendersi conto in quante e quali cause lo stesso Agostini, col cappello di avvocato, ha svolto e svolge tuttora la sua attività professionale contro il Comune di Porto San Giorgio, per il quale, col cappello di consigliere Comunale, svolge il proprio mandato politico”.

Cossiri spiega:“Un evidente conflitto di interessi che l’Ordine dei suoi colleghi avvocati ha ritenuto non sussistente per la deontologia avvocatizia, è vero, ma che il semplice buon senso dei cittadini potrà ben comprendere da un punto di vista politico e amministrativo”.

Capogruppo Pd che sottolinea:“Un esposto, è scritto a chiare lettere, del cui esito oggi si prende atto: ma è un esposto, non una denuncia . Il consigliere avvocato Agostini gioca con le parole per confondere, ma sa benissimo la differenza. Con l’esposto si mette a conoscenza di una situazione e si chiede di verificarne la legittimità. Con la denuncia si espone la violazione di una norma e se ne chiede la punizione. Peraltro l’esperto in denunce è proprio lui, che all’autorità giudiziaria ha molte volte fatto ricorso in questi anni, cercando di supplire al proprio scarso peso politico con il ricorso sistematico alla magistratura, per infangare le persone e rallentare l’attività amministrativa. L’Ordine dei suoi colleghi avvocati ha chiarito che può fare due parti in commedia? Bene, ne prendiamo atto. Ma smetta di fare la vittima di una persecuzione. Della vittima non ha né l’aria, né il linguaggio. Non ci crede nessuno”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X