facebook rss

I “Volti e Luoghi della Misericordia nelle Marche”
toccano anche Fermo

MARCHE - Le Diocesi di Ancona, Ascoli Piceno, Camerino, Fabriano, Fano, Fermo, Jesi, Loreto, Macerata, Pesaro, San Benedetto del Tronto, Senigallia e Urbino hanno fatto rete
mercoledì 15 giugno 2016 - Ore 20:49
Print Friendly, PDF & Email
Il cardinale Edoardo Menichelli

Il cardinale Edoardo Menichelli

Appuntamenti culturali, mostre, itinerari, luoghi da visitare e esperienze da vivere e pregare sono contenute nei “Volti e Luoghi della Misericordia nelle Marche”, l’iniziativa promossa dalla Conferenza Episcopale Marchigiana, con il contributo della regione Marche nell’occasione dell’Anno Santo della Misericordia.
Le diocesi di Ancona, Ascoli Piceno, Camerino, Fabriano, Fano, Fermo, Jesi, Loreto, Macerata, Pesaro, San Benedetto del Tronto, Senigallia e Urbino hanno fatto rete coordinate da Terrerranti di Undicesimaora, e da nord a sud propongono un unico programma articolato, pubblicando manifesti ed un dépliant in distribuzione in tutte gli Iat delle Marche, nei Musei diocesani e in tanti altri punti di interesse religioso e turistico.
«Con queste iniziative – ha scritto il presidente della Conferenza Episcopale Marchigiana, il cardinale Edoardo Menichelli – le diocesi delle Marche intendono raggiungere il cuore e la mente di ogni persona, per “Annunciare la misericordia di Dio, cuore pulsante del Vangelo”».
Un unico grande itinerario quello idealmente proposto in questo singolare grande evento regionale, parte del cluster Spiritualità e meditazione, dove ogni diocesi esprime e declina il tema e l’esperienza della Misericordia secondo la ricchezza della propria tradizione, del proprio territorio, pur nell’unica Chiesa.
«Le numerose immagini della Madonna della Misericordia – aggiunge il cardinale Menichelli – i Crocifissi, tutti dipinti presenti nelle chiese e nei nostri musei, sono testimonianza di ciò che il Signore ha fatto e della misericordia che ha avuto per noi; narrano la storia della salvezza e quindi non sono altro che il racconto di questo amore». Ecco dunque, per i pellegrini, per i turisti e visitatori dei luoghi dello spirito, la possibilità di andare alla scoperta di queste meraviglie attraverso un unico itinerario, guidati anche, dove richiesto, dalla professionalità di un Terrerranti di Undicesimaora.
«Ci auguriamo con queste iniziative di andare incontro a ogni persona portando la bontà e la tenerezza di Dio! A tutti credenti e lontani, possa giungere il balsamo della misericordia come segno del Regno di Dio già presente in mezzo a noi”» ha concluso Menichelli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X