facebook rss

Torna Veregra Street,
la strada diventa teatro

mercoledì 15 giugno 2016 - Ore 13:50
Print Friendly, PDF & Email
La conferenza stampa di presentazione di Veregra Street

La conferenza stampa di presentazione di Veregra Street

 

“ Riuscire a garantire una qualità pari se non superiore a quella degli anni passati è motivo di soddisfazione per la nostra amministrazione nonostante le difficoltà. In questa edizione abbiamo voluto ridare alle associazioni locali un palcoscenico adeguato all’interno di una serata anteprima del festival”. Così il sindaco Ediana Mancini presenta la nuova edizione di Veregra Street. Il direttore artistico Giuseppe Nuciari è un fiume di idee: “Edizione che sarà all’insegna della partecipazione dei cittadini che devo sentire questo appuntamento come qualcosa da far crescere insieme. Da qui la nascita di Veregra Lab, un gruppo di ragazzi che si danno da fare prima durante e dopo il festival. La differenza si vedrà, partendo dalla scenografia. Una sorpresa per tutti i visitatori“.

Dal 18  al 25 giugno 2016 si svolge la XVIII edizione del Veregra Street Festival, uno dei più grandi ed importanti festival italiani di arte di strada che porta nel centro storico diMontegranaro magia, meraviglia e divertimento, i profumi ed i sapori del cibo della tradizione e del cibo di strada con la sezione “Veregra Food”  e tante possibilità di vivere esperienze creative e coinvolgenti per un pubblico di tutte le età. Organizzata dal Comune di Montegranaro con direzione artistica di Giuseppe Nuciari ed il sostegno di MiBACT,  Regione Marche, Provincia di Fermo, Camera di Commercio di Fermo e Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo, la XVIII edizione propone sette giorni fitti di eventi con circa 100 spettacoli a rappresentare le numerose espressioni dell’arte urbana: teatro di strada, musica, danza, teatro di figura, circo contemporaneo, clown, maghi, fachiri, ventriloqui, spettacoli itineranti, ecc…
Il protagonista principale del festival è però sempre il numeroso pubblico che ne è fruitore e che diventa artefice di una grande festa sociale che da 18 anni anima un comune ed un territorio amici dell’Arte di Strada.

L’ANTEPRIMA DEL 18 GIUGNO A CURA DELLE ASSOCIAZIONI LOCALI
In questa edizione viene riservata una serata speciale a numerosi associazioni culturali locali per l’organizzazione di una festa di benvenuto, uno fra i vari eventi del festival che rientrano in un’ottica di arte diffusa e condivisa tra artisti professionisti, giovani creativi e spettatori. Numerose associazioni mettono in mostra le loro competenze, idee, abilità e passioni con spettacoli, animazioni e attività varie che animeranno il centro storico dalle 19:00 sino a tarda notte. Ci sarà musica tradizionale, la banda O.Ruggeri e Dj. Set finale,  danze e balli, ginnastica artistica, teatro dei burattini, ecc..

L’INAUGURAZIONE DEL 19 GIUGNO CON GRANDE EVENTO DELLA COMPAGNIA DEI FOLLI + VIDEO-MAPPING
L’inaugurazione ufficiale del 18^ Veregra Street avverrà il 19 giugno con spettacoli a partire dalle 21:15 in numerose piazze che durante il festival si trasformano in suggestivipalcoscenici a cielo aperto.
Ci sarà la compagnia ungherese Bandart Productions che presenta in prima nazionale lo spettacolo “Dancing Graffiti” con danza e proiezioni, la nuova produzione “Crasch” degli italiani Duo Artemis con acrobazie aeree, l’anteprima nazionale del nuovo show di circo teatro realizzato dal siciliano Giulio Lanzafame e la nuova produzione della marching band Abbanda intitolata “Sound at Work” e co-prodotta dal Festival…
Alle ore 23:30 in piazza San Serafino inizierà il grande-evento di inaugurazione con video-mapping a cura del Veregra Lab e spettacolo della Compagnia dei Folli intitolato “Volta Celeste”.
Lo spettacolo di Video-Mapping sarà strettamente legato all’esibizione della Compagnia dei Folli. Avrà luogo sulla facciata della chiesa di San Serafino attraverso uno spettacolo audiovisivo. Il tema centrale della videoproiezione sarà la nascita della vita, attraverso un viaggio fuori dall’atmosfera terrestre ed è a cura di Jacopo Evangelista e del Veregra Lab, un’associazione informale nata grazie al Festival che raggruppa molti ragazzi del territorio in opere di street art . Lo spettacolo “Volta Celeste” della Compagnia dei Folli è un viaggio fantastico nel mondo immaginario dei multiformi personaggi che popolano la Volta Celeste con vertical dance, circo acrobatico aereo, trampoli, fuochi d’artificio, macchine sceniche e musica. La storica Compagnia dei Folli, nata nel 1984, è una compagnia teatrale che si dedica al teatro di strada e d’immagine. Ispirandosi ai grallatores (i moderni trampolisti), ai mimi e ai cantastorie, ai buffoni e ai menestrelli, i Folli raccontano storie e leggende senza tempo e senza confini con l’uso di trampoli, fuoco, danzatori ed attori sospesi.veregra street montegranaro

GLI SPETTACOLI DEL 18^ VEREGRA STREET
Le compagnie sono tutte professioniste e provenienti da molte parti del mondo, alcune delle quali invitate nel quadro del progetto di cooperazione europea “Open-street”.
Tra gli artisti internazionali, alcuni presentano spettacoli di nuova produzione ed alcuni in prima nazionale come gli acrobati Duo Un Pie dall’Argentina, i poliedrici ed eccezionaliFive Foot Fingers dalla Francia, i magnifici clown della Companyia La Tal, i Debote Enbote e Gromic dalla Spagna, i Witty Look dal Giappone, la compagnia Strong Lady Production & Reuben Dotdotdot dall’Australia, la band L’Chaim con la loro musica gypsy-balkan-klezmer e la Compagnie With Balls dai Pesi Bassi. Oltre a loro ci saranno molti altri artisti e compagnie straniere provenienti da Argentina, Belgio, Israele, Messico, Senegal, Svizzera, ecc…
Tra le numerose compagnie italiane verranno presentati due nuovi spettacoli co-prodotti dal Festival con le compagnie Abbanda, una marching band di elevata professionalità che conta 15 musicisti e con lo spettacolo “Entry!” messo in scena da una nuova compagnia formata da artisti marchigiani selezionati nelle serate “Dopo Festival” della passata edizione e nell’ambito di Marche in Strada, il progetto di promozione dell’arte di strada regionale ideato dal Festival, che presenteranno uno spettacolo con regia di Domenico Lannutti, attore,comico,insegnante,autore,regista e formatore tra i più apprezzati in Italia.

IMG_7959IL TEATRO NELLE FABBRICHE
Una novità assoluta dell’edizione è il “Teatro nelle fabbriche”, iniziativa che nasce con l’intento di legare, in un’ottica di promozione turistica, l’arte di strada all’arte della scarpa, espressione produttiva per eccellenza del territorio. Nei giorni 21 e 22 giugno alcune aziende accoglieranno nei loro outlet l’artista Capputtì Bubbleman ed il clown Andrea Sbrok mostrando al contempo le tecniche e le modalità di lavorazione del prodotto simbolo per eccellenza del territorio. Il pubblico verrà accompagnato con un variopinto VeregraBus con un cicerone molto speciale, Piero Massimo Macchini

IL CIBO DELLA TRADIZIONE ED IL CIBO DI STRADA CON IL “VEREGRA FOOD”
Dal 2013 il Festival propone anche con successo la sezione “Veregra food” con eccellenze enogastronomiche del cibo della tradizione e del cibo di strada regionale, nazionale e internazionale. Nel centro storico diverse associazioni proporranno il cibo della tradizione locale e ci sarà anche lo stand della Sagra delle Vongole di Marina Palmense. In via Gramsci viene riservata una grande area al “cibo di qualità su ruote”, con van, truck e furgoni provenienti da diverse regioni d’Italia ed attrezzati per il confezionamento e la vendita di tante specialità quali olive ascolane, porchetta, arrosticini, panini, primi piatti, fritti misti, hamburger, crepes, gnocchi fritti, ecc…C’è anche il Veregra da Bere con birre artigianali, sangria e bevande varie. La sezione ‘StreetFood’ è stata creata con l’intento di ampliare il concetto di ‘Cultura di strada’ al quale il festival si ispira e nel quale rientra a pieno titolo anche il cibo come elemento fondamentale nell’esprimere lo spirito dei luoghi e delle persone.

I NUMEROSI EVENTI COLLATERALI
Il Veregra Street Festival coinvolge sempre tante persone, associazioni culturali e commercianti che propongono numerose iniziative collaterali quali mostre, le sezioni dedicate alla filosofia e alla matematica, stage di pizzica e tamburello, i Giochi di Strada per i bambini, flash mob dinamici, mercatini artigianali, ecc..
Oltre al Teatro nelle Fabbriche già citato, gli amanti dei balli e della musiche del sud Italia potranno anche partecipare allo stage di pizzica e tamburello (dalle 17 alle 19 del 24 e 25 giugno al Campo dei Tigli) a cura dell’associazione TerraeMares.
Per il secondo anno, grazie al contributo di alcune associazioni, saranno protagoniste del festival anche la matematica e la filosofia  con la sezione “VereMaTH Street” – organizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale Ecc. e il gruppo di ricerca dell’Università di Camerino “UNICAM Science Outreach”, propone tre pomeriggi dedicati ai bambini con laboratori di matematica creativa, passeggiate, letture scientifiche (Vere Math LAB) e al’ora del tramonto incontri aperitivi (ApeMathStreet) per i più grandi –  e la sezione “PhilosoferStreet” con proiezioni video, letture filosofiche concerti e la MOSTRA ”Mario Dondero, il gran teatro del mondo” per ricordare ed onorare la figura e l’arte del grande fotoreporter Mario Dondero, fermano di adozione, a pochi mesi dalla sua scomparsa. Una selezione di 50 fotografie estratte dal suo immenso archivio, in buona parte inedite e dedicate alle forme più varie dell’espressione artistica. La mostra è il frutto di una ricerca che segue parallelamente il riordino e l’inventario avviato dalla Fototeca Provinciale di Fermo nel 2014.
In collaborazione con il festival I Teatri del Mondo viene anche allestita la mostra “Ennio Brilli – R.O.M. – Renew Our Mind”, un racconto per immagini del laboratorio condotto con i ragazzi delle Comunità Rom di Scutari (Albania) nel 2015 da parte di un’ equipe di dieci persone selezionata e organizzata dai due Festival e che si è concluso con la rappresentazione pubblica di uno spettacolo realizzato dagli stessi ragazzi che hanno preso parte al corso, quelli che siamo abituati a vedere agli angoli delle strade a chiedere l’elemosina.
Per il secondo anno vengono anche riproposti flash mobs dinamici in data ed orario a sorpresa con ballo, attività ginniche e arti marziali al ritmo di musica affidati quest’anno alla Palestra la Fenice
Ci saranno anche i giochi di strada a cura dell’Ipsia Corridonia, una proposta di animazione ludica che si pone come obiettivo la sperimentazione di spazi condivisione e di partecipazione fra generazioni ( adulti-bambini) attraverso il Gioco. I giochi sono stati realizzati dagli studenti dell’Ipsia con materiale di recupero e vengono proposti come alternativi ai giochi tecnologici per creare situazioni di socializzazione, creatività e apprendimento.
Come sempre ci saranno anche il mercatino artigianale in Piazza S. Serafino e visite guidate all’ecclesia di Sant’Ugo organizzate dall’ Ass. Arkeo


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X