facebook rss

In città sarà istituito largo Fratallocchi

SANT’ELPIDIO A MARE – Dopo l’intitolazione del piazzale del camposanto ad Angelo Piergallini, la città si prepara ad un nuovo cambiamento
giovedì 16 giugno 2016 - Ore 18:39
Print Friendly, PDF & Email
Alessio Terrenzi

Alessio Terrenzi

Una scelta che arriva dalla volontà dell’Amministrazione Comunale di intitolare un’area in centro storico all’ing. Filippo Fratalocchi. Si tratta di una novità, concordata anche con la famiglia che l’Amministrazione ha recentemente incontrato, voluta quale segnale di riconoscimento e gratitudine alla sensibilità, al radicamento e all’appartenenza alla città dell’ing. Fratalocchi.

“Filantropo e mentore attento ai bisogni della città natia e dei suoi concittadini – osserva in merito il Sindaco Alessio Terrenzi – l’ing. Fratalocchi si è sempre prodigato in gesti liberali elargiti sempr

e con spirito altruista nei confronti della nostra collettività. L’ing. Fratalocchi è stato il primo Sindaco della città di Sant’Elpidio a Mare dopo la liberazione, capitano dell’industria a Roma, città dove ha vissuto, pioniere dell’ingegneria elettronica anche in campo militare, mecenate e benefattore in campo sociale in particolare per quel che riguarda l’ospedale locale. Il suo nome, ricordato da tutti con immutato affetto, stima e simpatia, da sempre si associa e si identifica con palazzo Fratalocchi, da lui abitato nei suoi soggiorni elpidiensi, che si trova all’ingresso della città. Abbiamo individuato, assieme alla famiglia, proprio l’area da intitolare all’ing. Fratalocchi nel tratto in cui si trova tale palazzo, tra l’arco di Porta Romana e i pressi del palazzo stesso, cambiando la toponomastica di tale area in Largo Filippo Fratalocchi, Cavaliere del lavoro, Pioniere dell’industria elettronica e mecenate. Un riconoscimento che riteniamo opportuno e più che meritato. Un riconoscimento che sottintende i ringraziamenti da parte dell’intera collettività elpidiense per quanto l’ing. Fratalocchi ha fatto per la sua terra natale. Si tratta di una iniziativa che si inserisce nella volontà di questa Amministrazione di continuare, anche in futuro, ad onorare chi ha fatto bene per la nostra collettività”.

La Giunta ha deliberato un atto di indirizzo in tal senso, segno della sua volontà ma affinché l’intitolazione possa diventare effettiva è necessario il nullaosta della Prefettura. La pratica è stata avviata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X