facebook rss

Area camper,
faccia a faccia Zacheo-Calcinaro
attacco e smentita

domenica 19 giugno 2016 - Ore 23:18
Print Friendly, PDF & Email

Zacheo“Alla boa del primo anno, pensavamo di dover fare un primo rendiconto generale di questa amministrazione comunale. Ma ciò che è accaduto proprio al primo anniversario ha davvero dell’incredibile. Qualcosa che macchia in modo indelebile questa maggioranza e che costituirà probabilmente un inevitabile spartiacque, non volendo neppure immaginare che l’intera giunta e alcuni dirigenti comunali vogliano condividere attività che purtroppo esorbitano la sfera amministrativa”. Inizia così l’intervento del consigliere di Io Scelgo Fermo Pasquale Zacheo dopo un anno di amministrazione Calcinaro.

Zacheo scrive: “L’impunità politica concessa all’assessore Trasatti e al suo movimento “Piazza l’Amico”, di cui avevamo discusso nell’ultimo Consiglio Comunale, pare abbia portato a peggiori conseguenze. E questo perché di cambiali elettorali, si sa, il Sindaco Calcinaro ne ha ancora tante da pagare. Questa volta però le conseguenze sono gravi e non più risolvibili nel solo ambito politico. Veniamo al dunque”.

Pasquale Zacheo  entra nel merito della vicenda: “Con le delibere N.168 e 169 del 10.05.2016, dissimulando il contenuto coi titoli “conferimento indirizzi per la definizione dei canoni di gestione delle aree di sosta attrezzate per caravan e camper del Comune di Fermo” e “indirizzi per l’affidamento della gestione dell’area di sosta attrezzata per caravan e camper di Marina Palmense per l’anno 2016”, la giunta comunale al completo, ha concesso a due Società Sportive, peraltro senza gara, la gestione dell’area camper di Marina Palmense per l’anno 2016. E lo ha fatto, per di più riducendo il canone (da 15.000 a 12.000 euro) e raddoppiando la superficie disponibile. Proprio così: anziché raddoppiare il canone a favore dell’ente, lo hanno addirittura abbassato rispetto allo scorso anno, comunque raddoppiando la superficie a favore dei privati, che porterà ovviamente guadagni raddoppiati!!! Chi ha voluto tutto ciò? Calcinaro! È infatti lo stesso Sindaco a spiegarlo in una nota citata in delibera, nota appositamente richiesta dal Dirigente Di Ruscio che voleva garanzie circa il suo operato in una scelta di così rilevante portata politica e finanziaria”.

Zacheo aggiunge: “Già questo potrebbe sconcertare, purtroppo è solo la premessa. Si sa che il diavolo fa le pentole ma scorda i coperchi. Come nel caso in questione. Infatti, nella gestione dell’area camper nuovamente concessa alle stesse persone per il 2016, opera attivamente per le prenotazioni un signore che risponde al numero di telefono 335235….. Ciò lo si ricava dalla voce numeri di telefono sul sito internet “areacamper.it” dell’area camper 2004 – Marina Palmense(allegata). Abbiamo provato a chiamare da un nostro telefonino questo numero. Con sorpresa ci ha risposto Mauro Torresi!!! Sì, proprio l’Assessore Torresi. Lo stesso che, in giunta, aveva approvato la diminuzione del canone di gestione e il raddoppio dell’area da gestire. E’ talmente grossolana la vicenda e spudorato il comportamento che non meriterebbero ulteriori commenti, se non riguardassero una città importante come Fermo, un capoluogo di provincia ed un gruppo di persone che aveva avuto la presunzione di presentarsi alle elezioni con la voglia di fare “Piazza Pulita”.  Non voglio pensare che l’intera Giunta e i dirigenti (tra cui Di Ruscio, che quando Sindaco aveva voluto Torresi come suo Vice) fossero a conoscenza della condizione di interesse in cui versava l’Assessore Torresi, pertanto ho sollecitato loro l’immediato ricorso all’istituto dell’autotutela amministrativa per ritirare le due delibere, onde non rimanere coinvolti in fatti che, stando alle evidenze, non potranno risolversi nei soli ambienti della politica, nell’evidenza del danno arrecato all’ente e del contestuale interesse di uno degli esponenti di giunta”.

Consigliere di Io Scelgo Fermo che conclude: “Delle due l’una: se Torresi ha taciuto la sua condizione, per rispetto della città e dei suo stessi sodali di giunta, deve ovviamente dimettersi; se invece della condizione di Torresi erano consapevoli tutti, allora devono dimettersi tutti. Da “Piazza Pulita” a “Piazza l’Amico”, il passo è già lungo, ma arrivare a “Piazza all’Assessore” il passo è da record”!

 

LA REPLICA DEL SINDACO CALCINARO

Calcinaro PaoloImmediata è arrivata la replica del sindaco Paolo Calcinaro che ha spiegato come: “L’area è sempre la stessa, nessun aumento. Sono stati solo inseriti spazi che prima erano sottostimati. E’ stato conteggiato anche il campetto sportivo che di fatto è stato sempre occupato dai camper ma fuori convenzione. Con questo intervento lo abbiamo messo in regola“.

Anche in merito alla presunta assenza di bando Calcinaro smentisce Zacheo: “Nel 2013 e nel 2014 la giunta Bramnatti fece la proroga senza bando. Nel 2014 per l’esattezza la fece sempre alle stesse associazioni, mentre nel 2013 revocò un bando uscito con delibera. Nel 2015 venne fatta  una proroga senza bando dal Commissario Prefettizio.  Noi abbiamo dato il via libera alla proroga 2016 ma dando mandato di predisporre il bando per il prossimo anno, ovvero il 2017, ma questo Zacheo non lo dice. Infine il numero di cellulare dell’assessore nel sito internet è dovuto semplicemente ad un ritardo nell’aggiornamento”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X