facebook rss

Ciaffardoni: “La delinquenza
non deve sorpassare gli onesti “

PORTO SAN GIORGIO - Questa mattina sono iniziate le operazioni di recupero dell'imbarcazione bruciata
lunedì 20 giugno 2016 - Ore 14:13
Print Friendly, PDF & Email
Il video del recupero della Gladius
Basilio Ciaffardoni e la sua Gladius

Basilio Ciaffardoni e la sua Gladius

 

Si è immerso in acqua e ha passato le fasce sotto la sua Gladius per spostarla e metterla in secca. Basilio Ciaffardoni non ha fatto una piega nemmeno ieri quando alle 10,30 sono partite le operazioni di recupero della sua imbarcazione dopo il rogo che l’ha distrutta giovedì notte. “Vorrei ringraziare innanzitutto Andrea Piccioni e la Pepa Trasporti (che con le loro gru e tre mezzi pesanti in azione hanno sollevato la Gladius) e il cantiere nautico. E ovviamente tutta la macchina dei soccorsi, a partire dai vigili del fuoco. Le operazioni di recupero sono partite oggi, primo giorno utile. Insomma massima tempestività, per non parlare di quella che abbiamo avuto giovedì. Sì perché abbiamo scoperto che le fiamme partite dalla sala macchine hanno bruciato i collettori di scarico dei motori.Tradotto, significa che siamo riusciti appena in tempo a spostare la Gladius. Se fosse passato qualche altro minuto, la barca sarebbe affondata”. Intanto proseguono serrate le indagini dei carabinieri per dare un volto a coloro che hanno dato fuoco alla Gladius: “Ho massima fiducia nelle autorità. Sono convinto che avremo delle risposte. Se non arriveranno vorrà dire che saremo costretti a trarre le nostre conclusioni. In quel caso significherà che la delinquenza avrà sorpassato le persone oneste e le istituzioni”. Con le panne olio-assorbenti e di contenimento ancora posizionate per scongiurare ogni pericolo di sversamento, altre panne sono state trascinate in acqua da due imbarcazioni per rimuovere dal mare ogni detrito.

g.f.

20160620_111042 20160620_111209

20160620_114144 20160620_120728

La Gladius in cantiere

La Gladius in cantiere


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X