facebook rss

Veregra Street nel segno
di Mario Dondero

MONTEGRANARO - il maltempo non ha fermata la prima serata ufficiale di Veregra Street, dopo il successo dell'anteprima. Il programma continua
lunedì 20 giugno 2016 - Ore 16:31
Print Friendly, PDF & Email

dondero90

Ieri è stata inaugurata ieri la mostra evento “Mario Dondero, il gran teatro del mondo”   alla Galleria PhilosofArte di Corso Matteotti 7. Un vero e proprio evento che va ad arricchire l’amatissimo festival di arte di strada in scena a Montegranaro. Dall’archivio di Mario Dondero una selezione di 50 fotografie, in buona parte inedite, dedicate alle forme più varie dell’espressione artistica. Il teatro, il circo e la strada sono i luoghi privilegiati nei quali Mario ha realizzato fotografie di grande bellezza, merito anche della sua capacità unica di creare quel rapporto umano riconosciuto da tutti coloro che hanno avuto la fortuna di incontrarlo e frequentarlo. La mostra è il frutto di una ricerca che segue parallelamente il riordino e l’inventario avviato dalla Fototeca Provinciale di Fermo nel 2014. Ricca è la sezione a colori, grazie al fatto che proprio su di essa si è concentrato il lavoro d’indagine svolto con Mario dai tecnici della Fototeca, un lavoro che ha prodotto la digitalizzazione di una selezione di 2.500 fotografie. “Non si nascondono – spiegano gli orgaanizzatori –  le difficoltà di definire le immagini da esporre per le aggiunte e le sostituzioni dovute alle continue e straordinarie scoperte. Considerate le dimensioni dell’archivio, la mostra non può che essere un primo contributo di conoscenza su uno dei temi di maggiore interesse raccontato dagli scatti di Mario Dondero. La mostra sarà visitabile fino al 25 giugno dalle 19 alle 24 e dal 26 giugno al 31 luglio dalle 18 alle 20 (dal giovedì al sabato).

Intanto ieri è iniziata  la 18^ edizione del Veregra Street Festival, uno dei più grandi ed importanti festival italiani di arte di strada che porta nel centro storico di Montegranaro la magia e lo stupore dell’arte di strada, il “Veregra Food” dedicato al cibo della tradizione e al cibo di qualità su ruote, tanti eventi collaterali con mostre, le sezioni dedicate alla filosofia e alla matematica, stage di pizzica e tamburello, i Giochi di Strada per i bambini, flash mob dinamici, mercatini artigianali, ecc..  100 spettacoli in 7 giorni di programmazione con compagnie artistiche professionali a rappresentare le numerose espressioni dell’arte urbana e provenienti da molte parti del mondo. Il Festival è organizzato dal Comune di Montegranaro con direzione artistica di Giuseppe Nuciari ed il sostegno di MiBACT, Regione Marche, Provincia di Fermo, Camera di Commercio di Fermo e Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo.

Il maltempo non è riuscito a fermare la festa. Con la perfetta organizzazione del direttore artistico Giuseppe Nuciari infatti, gli spettacoli si sono trasferiti al Teatro La Perla con quasi tutti gli artisti previsti dal programma, tranne il nuovo spettacolo della marching band Abbanda e lo spettacolo-evento della Compagnia dei Folli che per motivi tecnici e logistici possono essere rappresentati solo all’aperto. Per oggi le previsioni del tempo migliorano a partire da metà pomeriggio e probabilmente si riuscirà ad allestire tutti gli spettacoli compresa la replica prevista dello spettacolo inaugurale, il grande-evento con video-mapping a cura del Veregra Lab e spettacolo della Compagnia dei Folli intitolato “Volta Celeste” con vertical dance, circo acrobatico aereo, trampoli, fuochi d’artificio, macchine sceniche e musica.

(foto Natalino Napoletani)

(foto Natalino Napoletani)

Martedì 21 giugno continua la carrellata di spettacoli con in programma alcune repliche degli spettacoli del giorno prima e tanti nuovi artisti come le prime nazionali degli show “The Incredible Box” dei magnifici e pluripremiati clown della Companyia La Tal dalla Spagna, il sorprendente spettacolo acrobatico “Leap” della compagnia Strong Lady Production & Reuben Dotdotdot dall’Australia con una super-donna che fa volteggiare in aria il suo compagno e il “Dancing Graffiti” degli ungheresi Bandart Production con danza e proiezioni che interagiscono. Ci sarà il nuovo spettacolo di trasformismo su trampoli degli italiani Terso Studio/Circo Improvviso, il clown giapponese Yosuke Ikeda, l’acrobatica aerea della Cie la Burrasca dal Belgio, e ancora gli italiani Mr. Dudi con show di magia, Capputtì Bubbleman con le sue bolle di sapone ed il teatro fisico di Peppino Marabita. Per la musica, in viale Gramsci ci saranno anche le percussioni e danze africane del gruppo italo-senegalese Matar Mabaye-Suoni D’Africa e il rock’n’roll-latin-punk degli italiani Go Go Megafon.
Ci sarà inoltre il secondo evento del teatro nelle fabbrica, una novità assoluta dell’edizione nata con l’intento di legare, in un’ottica di promozione turistica, l’arte di strada all’arte della scarpa, espressione produttiva per eccellenza del territorio. Alle ore 17.00 presso l’azienda Lanciotti de VErzi a Sant’Elpidio a Mare Andrea Sbrok presenta il suo show di clownerie “Inclariball” ed al pubblico, che verrà accompagnato con un variopinto VeregraBus, verranno mostrate nel contempo le tecniche e le modalità di lavorazione del prodotto simbolo per eccellenza del territorio. Il pubblico.
Inizia inoltre il dopofestival che si svolgerà dal 21 al 23 giugno dalle ore 00:30 e fino a tarda notte con compagnie che presentano estratti di massimo 10 minuti del loro repertorio in una sorta di varietà, molto legato alle tecniche dell’improvvisazione teatrale. Per il quinto anno consecutivo il presentatore del Dopofestival è Piero Massimo Macchini, che si è esibito in tutti e 5 i continenti portando il suo lavoro di pantomima/clown con il personaggio Dolly Bomba con grandi successi anche nel teatro comico portando in scena nel 2014 lo show “ScherziAMO, chi nasce per gioco non può che vivere in allegria!” per la regia di Max Giusti e nel 2015 calcando le scene con il suo riuscitissimo personaggio “Radical Grezzo”.
In Piazza San Serafino dalle ore 18 ci sarà il mercatino artiginalae che rimarrà allestito sino al termine del festival con vari tipi di articoli artigianali con abbigliamento, pupazzi, collane, ecc…

Mercoledì 22  giugno continua la carrellata di spettacoli con quasi tutti gli artisti del lunedì al quale se ne aggiungeranno di nuovi. Il pubblico più appassionato potrà così organizzarsi per vedere tutti gli spettacoli nell’arco delle due giornate.

vereg

IL CIBO DELLA TRADIZIONE ED IL CIBO DI STRADA CON IL “VEREGRA FOOD”
Dal 2013 il Festival propone anche con successo e in tutte le serate la sezione “Veregra Food” con eccellenze enogastronomiche del cibo della tradizione e del cibo di strada regionale, nazionale e internazionale. Nel centro storico diverse associazioni propongono il cibo della tradizione locale e in via Gramsci viene riservata una grande area al “cibo di qualità su ruote”, con furgoni e veicoli vari provenienti da diverse regioni d’Italia con olive ascolane, porchetta, arrosticini, panini, primi piatti, fritti misti, hamburger, crepes, gnocchi fritti, ecc…C’è anche il Veregra da Bere con birre artigianali, sangria e bevande varie.
I luoghi del Veregar Food si possono facilmenbte trovare grazie anche alla colorata segnaletica creata da Veregra lab, un’associazione informale che raccoglie diversi ragazzi del territorio che hanno anche allestito un vecchio scuolabus a punto di informazione ed un altro sul quale grandi e piccini possono disegnare e scrivere le loro impressioni con gessetti colorati

I NUMEROSI EVENTI COLLATERALI
Il Veregra Street Festival coinvolge sempre tante persone, associazioni culturali e commercianti che propongono numerose iniziative collaterali quali con mostre, le sezioni dedicate alla filosofia e alla matematica, stage di pizzica e tamburello, Giochi di Strada per bambini, flash mob dinamici, mercatini artigianali, visite guidate, ecc..
In Piazza Mazzini, nella sala Arte 2000 dalle ore 21 alle ore 24,00 è possibile anche visitare la Mostra “ENNIO BRILLI – R.O.M. – Renew Our Mind”, racconto per immagini del laboratorio condotto con i ragazzi delle Comunità Rom di Scutari nel 2015 grazie ad un progetto creato dal Veregra Street in collaborazione con il festival “I Teatri del Mondo” “
VereMATH STREET è un progetto nato in collaborazione tra l’Associazione Culturale Eccetera e il gruppo di ricerca dell’Università di Camerino “UNICAM Science Outreach”. Il progetto è al secondo anno di vita e nasce dall’idea di far (ri)conoscere la Matematica nella vita di tutti i giorni. Quest’anno propone tre pomeriggi dedicati ai bambini, nei giorni 22, 23 e 24 giugno, con laboratori di matematica creativa e letture scientifiche (Vere Math LAB) e All’ora del tramonto incontri aperitivi (ApeMathStreet) per i più grandi su vari temi di interesse generale in collaborazione con alcuni elementi del Gruppo di Ricerca UNICAM Science Outreach dell’Università di Camerino.
PHILOSOFERSTREET, presso la Galleria PhilosofArte in corso Matteotti 7 è una rassegna di filosofi che hanno fatto filosofia in strada. Le serate del 21, 22 e 23 giugno si svolgeranno dall’aperitivo con filosofia in terrazza al tramonto con proiezioni video e letture filosofiche


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X