facebook rss

Area camper, la Giunta risponde a Zacheo punto per punto

LA REPLICA - "Sappiamo già che il consigliere Zacheo - scrive la giunta comunale di Fermo - sarà alla ricerca di quella parola, di quel virgolettato, di quella frase, per costruirci sopra l'ennesimo castello di polemiche e menzogne".
mercoledì 22 giugno 2016 - Ore 21:06
Print Friendly, PDF & Email
piazza Fermo

Il palazzo comunale sul fondo di Piazza del Popolo

Perché così tanta cattiveria e accanimento nei comunicati stampa del Consigliere Zacheo Un accanimento, oltre agli insulti, condito stavolta perfino da ipotetiche “segnalazioni” di riunioni concitate sul lungomare fermano da parte di Assessori di questa Giunta. Dobbiamo sentirci pedinati da suoi pseudoinformatori segreti? Quella riunione presso lo chalet “Cobà” altro non era che un incontro su alcune progettualità sportive per il prossimo autunno, e dell’Assessore Torresi, la cui presenza era millantata in quella riunione nel suo comunicato stampa, non vi era traccia“.

La giunta comunale di Fermo interviene compatta in replica agli interventi del consigliere di Io Scelgo Fermo Pasquale Zacheo (leggi l’intervento di oggi).

“Si capisce allora – prosegue la Giunta – che siamo di fronte all’ennesimo volgare tentativo da parte di Zacheo di
gettare discredito e minacce su questa Amministrazione, come è oramai sua prassi da quando si è insediato in Consiglio Comunale. In merito alle sue deliranti affermazioni, in seguito ad ulteriori approfondimenti con gli uffici e col Dirigente Di Ruscio, siamo a precisare quanto segue:
1. La Giunta ha ritenuto opportuno affidare la gestione dell’area camper di Marina  Palmense per il 2016 alle società sportive già affidatarie, per consentire all’Ufficio  Comunale competente di completare un iter istruttorio relativo al progetto di  realizzazione di un centro sportivo polivalente. La proposta di realizzare un centro  sportivo, da parte delle predette società, risale all’anno 2013 ed è stata formalizzata  con la presentazione di un progetto nel marzo 2014; la precedente Amministrazione  Comunale aveva espresso la volontà di realizzarlo previa approvazione del progetto  tecnico in variante allo strumento urbanistico. Con la delibera n. 169 del 10/5/2016  dunque l’attuale Giunta consente agli uffici di completare un iter di verifica, di fatto  mai avviato, e nello stesso tempo e per la prima volta, come già detto dal Sindaco,  ha dato indirizzi per l’espletamento di procedura ad evidenza pubblica per
l’affidamento della gestione a partire dal 2017.

2. Nell’anno in corso si è voluto poi stabilire, per la prima volta, criteri oggettivi per il  calcolo del canone di gestione per tutte le aree camper nel territorio comunale, visto  che risultavano evidenti discrepanze tra le stesse. Si è proceduto dunque, attraverso  analisi comparativa con altre realtà similari alla nostra (Civitanova Marche, Porto
Sant’Elpidio, Porto San Giorgio), a rideterminare il canone per tutti.  Inoltre, visto il notevole afflusso turistico nel periodo di altissima stagione (metàluglio/metà agosto), dove la domanda spesso supera l’offerta, si è ritenuto di
autorizzare l’ampliamento temporaneo dell’area, inserendo tale ampliamento nel  conteggio del canone effettuato dall’ufficio comunale. Si precisa che l’ufficio  urbanistica ha confermato la compatibilità dell’area, la quale non necessita di  autorizzazione sanitaria (non svolgendosi attività di somministrazione di alimenti e  bevande) né certificato di prevenzione incendi. Non sussistono pertanto problemi  sulla “…sicurezza dell’area, degli avventori, del territorio e della cittadinanza…..”  come affermato dal Consigliere Zacheo. A maggiore tutela pubblica, l’Ente ha chiesto anche la stipula di polizza assicurativa con massimale RCT/RCO di 5.000.000. €

3. Infine, sulle sue ultime dichiarazioni in merito alla “rinuncia di un introito” per il  dimezzamento del canone del 2015, è vero che, come affermato dal Consigliere  Zacheo, il Commissario Straordinario con atto n. 89 del 25/05/2015, stabiliva il  canone di gestione in 15.000 Euro lasciando invariata la superficie. Ma il Consigliere Zacheo omette di precisare che, nella convenzione allegata, alla voce “canone”, all’ultimo capoverso si specifica che “L’Amministrazione Comunale si riserva di valutare l’eventuale scomputo nei limiti delle compatibilità con il bilancio
comunale”. In data 17/8/2015 le società sportive gerenti l’area camper, hanno trasmesso al  comune di Fermo una nota pervenuta il 1° settembre 2015, facendo riferimento  espressamente alla delibera del Commissario Straordinario, richiedendo di poter  scomputare la somma di 15.000 Euro su due annualità (2015­2016) allegando fatture  delle spese sostenute per interventi di manutenzione dell’area camper. L’ufficio ha  esaminato la documentazione constatando che effettivamente erano state realizzate le opere indicate per 16.200 circa e ha ritenuto opportuno scomputare, nel solo 2015, la somma di  Euro 7.500; naturalmente  è stato sentito anche l’ufficio ragioneria  che ha apposto il visto di regolarità contabile. Considerato inoltre che la predetta fattispecie era già prevista nell’atto del  Commissario Straordinario, l’adozione del provvedimento conseguente era di  competenza esclusiva del Dirigente; nell’atto dirigenziale, laddove si riporta  “….SENTITA l’Amministrazione la quale ritiene opportuno accogliere la sopra citata  richiesta di proroga…..” si fa ovviamente riferimento alla proroga della gestione, e  non allo scomputo delle opere realizzate”.
Da qui la conclusione della giunta fermana: “Nel ricostruire brevemente l’iter amministrativo da noi seguito, al fine di alimentare il suo  ping­pong sulla stampa, tanto sterile quanto avvilente. E’ triste purtroppo doversi confrontare su tecnicismi, delibere, determine, punti e virgole, quando il confronto politico, al di là del doveroso e corretto rispetto delle procedure e della  trasparenza, che rivendichiamo con forza, dovrebbe muoversi su ragionamenti di ben altro  spessore. Cosa intendiamo fare per il turismo? Cosa rispondiamo ai camperisti, che pure si  moltiplicano nelle nostre zone? Cosa possiamo fare per migliorare i servizi e la  soddisfazione dei cittadini? Quali sono le proposte del Consigliere Zacheo in merito, al di là delle sue solite inquisizioni? A questo un dibattito politico serio, pur aspro, pur tra visioni  diverse, dovrebbe servire“.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X