facebook rss

Ferracuti: “Dopo la piazza
riempiamo la spiaggia”

FERMO - "Siamo delusi innanzitutto dal cartellone estivo che, rispetto all'anno precedente, ci sembra impoverito"
mercoledì 22 giugno 2016 - Ore 11:03
Print Friendly, PDF & Email
Paolo Ferracuti

Paolo Ferracuti

Il segretario di circolo PD Lido di Fermo Capodarco Paolo Ferracuti bacchetta l’amministrazione. Sotto le lente d’ingrandimento l’impegno per la costa.  “La stagione estiva, nonostante il maltempo, è di fatto già iniziata – scrive Ferracuti –  Da parte dell’Amministrazione comunale, che abbiamo anche sostenuto nel suo impegno di rivitalizzare il centro storico della città, ci saremmo aspettati un maggiore impegno per rilanciare e sostenere il turismo balneare a Lido di Fermo”.

Ferracuti aggiunge: “Non vorremmo che il Sindaco e la sua Giunta abbiano dimenticato che questa fetta di territorio durante l’estate può ospitare migliaia di turisti, i quali diventano quasi in automatico visitatori anche del centro storico e rappresentano una fetta importante dell’economia per l’intera città. Da questa Giunta, che si è sempre proposta di criticare il passato e fare di più, francamente ci saremmo aspettati un maggiore impegno per la costa. A nostro avviso tre sono le questioni che potevano essere affrontate in modo adeguato e con poco impegno finanziario. Siamo delusi innanzitutto dal cartellone estivo, che rispetto all’anno precedente ci sembra impoverito con lo spostamento di due eventi di punta come il Carnevale della Marina, trasferito verso Porto Sant’Elpidio, e la Festa dello SportL’attuale cartellone ci sembra quasi un contentino e un atto dovuto e non una volontà politica di una città che tra le sue tante risorse annovera anche il mare e il suo turismo, e che dovrebbe essere sostenuto attraverso iniziative ed eventi di maggior spessore.”

Paolo Ferracuti prosegue: “Ancor prima degli eventi ci sembra anche doveroso che il decoro urbano abbia una maggiore accoglienza e attrattiva. Il lungomare fermano e il viale verde di Casabianca, che molti ci invidiano, ancora una volta si presentano invece con la loro mancata manutenzione, quindi panchine decadenti e abbandonate e cura delle attrezzature e del verde ancora una volta inadeguate. In più il parco che doveva essere riconvertito e riattrezzato all’ingresso di viale del Lido, dopo mesi di lavoro, ci risulta ancora incompleto e poco accogliente. In fin dei conti non ci sembra di chiedere la luna, ma atti di ordinaria amministrazione che potrebbero anche essere risolti a breve prima di entrare nel periodo di punta della stagione”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X