facebook rss

“Un anno e mezzo
per piazzare un defibrillatore”,
l’accusa di Agostini all’amministrazione

PORTO SAN GIORGIO - L'ex sindaco attacca sui tempi di un defibrillatore: "che se usato nei primissimi minuti dall’evento può salvare la vita, se operativo dopo un anno e mezzo speriamo almeno rappresenti una scossa a dare la sveglia alla dormiente amministrazione"
mercoledì 22 giugno 2016 - Ore 19:21
Print Friendly, PDF & Email

defibrillatore amministrazione porto san giorgio

“Incredibile ma vero. Il 15 dicembre 2014 una foto (nell’articolo) immortalava gli assessori allo sport ed al sociale, Vesprini e Gramegna, nel ricevere in donazione dal giocatore di basket Roberto Tortolini un defibrillatore per la palestra Borgo Rosselli. Il 9 maggio 2016 come gruppo consiliare 100% civico abbiamo interrogato il sindaco Loira per sapere cosa ne fosse stato visto che nessuno ne aveva più saputo nulla, nonostante la presenza sul luogo di una targa ricordo della donazione. La risposta arriva con il consiglio comunale del 21 giugno 2015 e la storia – l’affondo dell’ex sindaco – è da non credere.
Tortolini il 13 ottobre scorso, dieci mesi dopo la donazione deve scrivere al Comune per rinnovare la volontà della donazione stessa. Insomma Vesprini e Gramegna, fatte le foto e presi gli applausi per meriti non propri ma di Tortolini, si sono dimenticati di prendere in carico il bene. Già così la cosa ha del surreale, ma si va oltre. Due giorni dopo, il 15 ottobre 2015, in un sol giorno il Comune scrive alla dirigente scolastica per chiedere la disponibilità della scuola a prendere in carico il defibrillatore. Questa risponde per accettazione e la giunta comunale accetta la donazione da Tortolini concedendo lo strumento in comodato all’istituto scolastico comprensivo Nardi, tenendo a proprio carico le spese di manutenzione e revisione. Dopo un anno di sopore gli assessori si destano all’improvviso e danno vita ad una performance di efficienza straordinaria. Tutto sembrerebbe finalmente risolto ed invece no.
Infatti decorso un anno, anche se inutilmente, è già tempo di revisione. Il Comune si attiva il 5 dicembre 2015, acquisisce un preventivo di spesa l’11 gennaio 2016 che prevede quattro anni di manutenzione per un totale di 311,10 euro, ma pure che la somma è esigua, nulla di fatto da parte dell’amministrazione più ricca della storia sangiorgese. Il 9 maggio la nostra interrogazione ed ecco che il giorno successivo, il 10, ci si desta nuovamente ed il Comune chiede conferma alla ditta del preventivo. Finalmente il 26 maggio 2016 il defibrillatore, donato un anno e mezzo prima, viene collocato a beneficio dei giovani fruitori della palestra comunale Borgo Rosselli. Un defibrillatore, se usato nei primissimi minuti dall’evento può salvare la vita, se operativo dopo un anno e mezzo speriamo almeno rappresenti una scossa a dare la sveglia alla dormiente amministrazione pubblica”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X