facebook rss

Massimiliano Domizioli lascia la Scuola Basket Montegranaro

L'ADDIO - Domizioli è stato per tantissimi anni, prima all’interno della Sutor e poi al fianco della Poderosa come responsabile del settore giovanile
giovedì 23 giugno 2016 - Ore 16:16
Print Friendly, PDF & Email

Massimiliano DomizioliLa Poderosa Basket S.S.D. comunica di aver rescisso consensualmente il contratto in essere con il responsabile della Scuola Basket Montegranaro Massimiliano Domizioli. La società, per bocca ringrazia l’allenatore maceratese per l’impeccabile lavoro portato avanti negli anni a Montegranaro.
“Domizioli è stato con noi per tantissimi anni, prima all’interno della Sutor e poi al fianco della Poderosa come responsabile del settore giovanile – spiegano il vicepresidente Riccardo Bigioni e dell’ad Ronny Bigioni – lo avevamo accolto a braccia aperte in uscita dalla Supernova con l’obiettivo di far crescere la Scuola Basket e siamo felicissimi del suo operato in questi anni. Lo testimoniano i numeri, in crescita anno dopo anno, e i risultati centrati, con diverse finali nazionali sfiorate e tanti giovani lanciati nel mondo del basket. Abbiamo raggiunto consensualmente l’accordo per la rescissione del contratto per dargli l’opportunità di cogliere le occasioni che il mercato gli sta giustamente presentando. Gli facciamo un grande in bocca al lupo per il prosieguo della sua carriera”.
Anche l’ormai ex giallonero ha voluto spendere qualche parole di commiato. “Ho già avuto modo di ringraziare di persona i Bigioni per questi ultimi tre anni alla Poderosa – afferma Domizioli – ma colgo l’occasione per dire grazie a tutti coloro con i quali ho condiviso questa splendida esperienza. La lista sarebbe lunghissima, per cui evito di fare nomi. Lascio Montegranaro dopo 23 anni, i ricordi sono tanti e quasi tutti molto molto piacevoli. Devo ringraziare tutta la città, dato che ho lavorato in diverse società cittadine, partendo dal gruppo Propaganda con i bambini dell’annata ’81 e arrivando fino al ruolo di assistente in serie A, passando per la panchina di capo allenatore in B e il ruolo di responsabile del settore giovanile della Poderosa. Auguro sinceramente alla società di essere ripescata in A2 perché se lo merita. Anche perché se ci incontreremo da avversari in futuro sarà davvero strana come sensazione”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X