facebook rss

Bellezze storico-paesaggistiche di Lapedona in un percorso di mobilità dolce

venerdì 24 giugno 2016 - Ore 10:13
Print Friendly, PDF & Email
Il sindaco di  Lapedona Giuseppe Taffetani

Il sindaco di Lapedona Giuseppe Taffetani

di Alessandro Giacopetti

Un percorso di mobilità dolce, fruibile cioè a piedi o in bicicletta, attraverso il quale esplorare le bellezze del centro storico di Lapedona, che probabilmente sono più di quante i lapedonesi stessi credano. Nel bilancio abbiamo già impegnato una cifra per il primo stralcio dei lavori, un camminamento di circa 100 metri nei pressi del lavatoio”.

Il sindaco di Lapedona, Giuseppe Taffetani lo definisce il principale progetto del suo mandato, accanto al progetto esecutivo:“del cimitero comunale, atteso da una ventina d’anni. A breve ci sarà la gara d’appalto – spiega – e l’inizio dei lavori che porteranno alla costruzione di circa 120 loculi è previsto dopo l’estate”. Relativamente al progetto principale che punta a valorizzare e mettere in rete le principali bellezze di Lapedona, Giuseppe Taffetani, spiega che “è stata completata da poco una prima parte relativa alla chiesa di San Nicolò che ha visto il restauro dello storico e prezioso soffitto ligneo barocco assieme alla parte alta di uno degli altari con fregi in oro zecchino e finti marmi”. Nel secondo stralcio sarà riqualificata la pavimentazione del 1900 con decorazione floreale. Le tele e la parte bassa degli altari saranno gli obiettivi del terzo stralcio che dovrebbe essere completato entro l’anno. La chiesa di San Nicolò, nella centrale piazza Leopardi di Lapedona, si inserisce quindi in un percorso che comprende anche le tre chiese romaniche di cui può fregiarsi il borgo della Valdaso: San Quirico, Madonna Manù e San Pietro al Cimitero. Poi ci sono le due antiche porte d’accesso al centro: porta da Sole e porta Marina, quest’ultima con arco gotico e merlatura ghibellina. Per trovare tutti i fondi necessari al progetto si dovrà necessariamente attingere a fondi europei, molto probabilmente quelli veicolati dal GAL Fermano, con una progettazione efficace e che punti, magari, a fare rete con comuni limitrofi.

L’idea è quella di inserire nel percorso anche pizza della Concordia, per la quale si sta pensando ad una nuova pavimentazione e ad una maggiore integrazione con la parte bassa del paese, dove sono situati i giardini. Uno dei motivi per visitare il borgo lapedonese arriverà come lo scorso anno, d’estate, con la rassegna Musica in Collina, i cui 5 appuntamenti sono previsti tra il 4 e l’11 agosto. Attenzione (e fondi) sarà rivolta anche alla sistemazione delle strade comunali visto lo stato “pietoso” nel quale, purtroppo, versa la viabilità un po’ in tutta la provincia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X