facebook rss

Indovina l’olio poi a lezione di pasta e mistrà
con “Agriturismi aperti” della Coldiretti

FERMO - Secondo un’analisi dell'associazione dei coltivatori su dati Istat, nel Fermano gli agriturismi sono 137, con un incremento dell’11 per cento rispetto all’anno precedente
giovedì 30 giugno 2016 - Ore 19:38
Print Friendly, PDF & Email
Paolo Mazzoni

Paolo Mazzoni

Indovina l’olio, lezioni di pasta fatta in casa e di mistrà, canti e stornelli, visite alla “vecchia monta taurina”. E’ il menu di “Agriturismi aperti”, l’iniziativa promossa dalla Coldiretti in collaborazione con Terranostra e Campagna Amica che sabato 2 luglio e domenica 3 aprirà la porte degli agriturismi della provincia di Fermo a turisti e cittadini con una serie di iniziative. “Un’occasione – fanno sapere dalla sigla associativa – per scoprire una realtà che sta assumendo un ruolo sempre più importante nella vacanza. Secondo un’analisi Coldiretti su dati Istat, nel Fermano gli agriturismi sono 137, con un incremento dell’11 per cento rispetto all’anno precedente. In salita anche i posti letto e quelli a tavola. Le strutture in provincia ne hanno rispettivamente 1693 e 2.598″. “Un agriturismo che è oggi sempre più vetrina del territorio – spiega il presidente di Coldiretti Ascoli Fermo, Paolo Mazzoni – ma anche capace di creare sviluppo economico coinvolgendo gli altri settori, a partire dall’artigianato e dal turismo”. “Ovviamente – concludono da Coldiretti – il consiglio è quello di preferire aziende accreditate da associazioni e di rivolgersi su internet a www.terranostra.it o www.campagnamica.it se si vuole la garanzia di una vacanza verde 100 per cento agricola”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X