facebook rss

I Cinquestelle attaccano: e la casa dell’acqua?

MONTEGRANARO - Era il 18/12/2014 e una mozione del gruppo consiliare Movimento 5 stelle Montegranaro per l'installazione di distributore dell'acqua pubblica "casa dell'acqua" venne presentata ed approvata
sabato 2 luglio 2016 - Ore 10:27
Print Friendly, PDF & Email

001È Endrio Pavoni, neo nominato Consigliere Comunale per il Movimento 5 Stelle montegranarese in surroga del dimissionario Carlo Pirro, a sollevare di nuovo la questione. Lo fa dal suo profilo Facebook. Dice Pavoni: “Era il 18/12/2014 e una mozione del gruppo consiliare Movimento 5 stelle Montegranaro per l’installazione di distributore dell’acqua pubblica “casa dell’acqua” venne presentata ed approvata con Delibera del consiglio comunale n.66/2014”, ma da allora ancora nulla. E sono passati oltre diciotto mesi.

Pavoni fa l’esempio di quanto fatto in questo senso nei comuni limitrofi. Ad esempio a Civitanova Marche, con una tessera del costo di 5 Euro si ottengono 100 litri di acqua potabile e di buona qualità. Questo ha vantaggi enormi per i cittadini, sia da un punto di vista economico che ambientale (basti considerare quanti involucri di plastica in meno).

E qui il portavoce pentastellato scherza (ma non troppo), usando la macchietta di due anziani che dialogano. Riassumendo la battuta, il piano dell’acqua deve attendere che si realizzi l’abbattimento delle barriere architettoniche, chiesto dai Cinquestelle, garantito per lo scorso febbraio ma ancora non realizzato.

 

Luca Craia


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X