facebook rss

Si alza il sipario sul mercato dei dilettanti

CALCIO - Tra ufficialità ed indiscrezioni, i primi movimenti inerenti le società e i protagonisti del calcio fermano
sabato 2 luglio 2016 - Ore 10:21
Print Friendly, PDF & Email

calcioRegolamenti federali alla mano, dal giorno 1 luglio ecco scattare ufficialmente la stagione sportiva 2016/17. Tradotto significa che prende il via il periodo dove è possibile operare e mettere nero su bianco gli accordi vincolanti per le nuove edizioni dei campionati e delle competizioni relative alla Coppa Italia.

Reso noto il prosieguo del rapporto tra la Fermana del nuovo presidente Umberto Simoni e mister Flavio Destro (era implicito dal momento in cui l’ex giocatore dell’Ascoli ha raggiunto gli spareggi promozione), si attendono ora le mosse che, in prima battuta, potrebbero confermare al fianco del tecnico pedine riconducibili al recente torneo. Perso il trequartista Daniele Degano, destinazione Matelica, sembra però profilarsi all’orizzonte il mantenimento del rapporto con la punta di peso Luca Cremona, classe 1985. Rimanendo in temi a tinte canarine, un’ufficialità riguarda invece un ex gialloblù, il portiere Mauro Chiodini. Premiato sabato scorso dal popolo fermano tra i giocatori del capoluogo di spicco nella longeva storia calcistica cittadina, l’ex numero uno del Castelfidardo scende di categoria andando a difendere la porta della Sangiustese in Eccellenza.

Verso l’interno, rimanendo nel massimo circuito regionale, il Montegiorgio riaffidato nuovamente alla sapiente mano del timoniere Gianluca Fenucci mette a segno quattro movimenti: il portiere Alessandro Falcetelli, i centrocampisti Mattia Zancocchia e Andrea Ruggeri e l’attaccante Manuel Santagata. Per la rinascente quanto ridimensionata Folgore Falerone, priva del proprio presidente onorario Luciano Bartolini, approdato al progetto di rilancio del Giulianova, c’è un altro addio. Dopo i saluti del direttore sportivo Claudio Cicchi, sceso in Abruzzo, precisamente nel Martinsicuro a ricomporre la coppia ex Maceratese con mister Guido Di Fabio, i calzaturieri perdono anche la preziosa collaborazione del team manager Renato Monterorri. Gettando l’occhio nei campionati minori, vale la pena di annoverare la voce grossa che sta facendo il San Marco Servigliano, pronta a risalire la china in Prima Categoria con due colpi di caratura superiore: il portiere Diego German Prioletta, tra le altre ex Montegranaro, e soprattutto il prolifico bomber Juan Sebastian Marcoaldi, prelevato dalla Montegiorgese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X