facebook rss

T-Red, 100% Civici al vetriolo:
“Loro sanzionano, noi informiamo”

PORTO SAN GIORGIO - Il gruppo dell'ex sindaco Agostini ha distribuito un secondo volantino: "Riteniamo che la sicurezza sia data da un’adeguata e tempestiva informazione. Vogliamo evitare a noi sangiorgesi e ai nostri ospiti spiacevoli sanzioni"
lunedì 4 luglio 2016 - Ore 17:04
Print Friendly, PDF & Email

t-red

Battaglia di volantini e manifesti, atto terzo. E il pomo della discordia è sempre lo stesso: gli impianti di controllo semaforico, ormai per tutti T-Red, istallati sugli incroci tra la ss16 e le vie Milano e don Minzoni. Dopo il volantinaggio organizzato nei giorni scorsi dal gruppo di opposizione 100 % civico (leggi l’articolo) e la replica, a suon di manifesti e conferenza stampa, di sindaco e maggioranza (leggi l’articolo), ecco spuntato il terzo volantino della discordia del gruppo di minoranza capeggiato dall’ex sindaco Agostini. Ma questa volta i civici, senza rinunciare alla consueta dose di sarcasmo, cambiano strategia. E puntano sull’informazione. “Automobilisti e motociclisti – si legge nel volantino – attenzione a non finire lunghi”, un chiaro riferimento sì ai passaggi col rosso ma anche e soprattutto al superamento delle linee di arresto. Anche quest’infrazione, regolamentata dal codice della strada, è controllata dalle telecamere. E sanzionata. Ma se praticamente tutti sanno che passare col rosso non si può, la normativa sulla linea di arresto ha fatto drizzare le antenne e colto di sorpresa tanti automobilisti. “Il 24 e 25 giugno chi amministra la città ha comunicato di sanzionare con semafori intelligenti tutti quelli che con il rosso oltrepassano anche solo di qualche centimetro la striscia di stop con 41 euro e 2 punti di sanzione. Questa è la legge – viene riportato nel volantino distribuito in città – ma noi Civici riteniamo che la sicurezza sia data da un’adeguata e tempestiva informazione. Con questo volantino vogliamo evitare a noi sangiorgesi e ai nostri ospiti spiacevoli sanzioni”. Nel volantino anche un estratto dal sito del Comune in cui si indicano i due incroci controllati: quello tra la ss16, via Collina e viale don Minzoni e quello tra la ss16, via da Sangallo e via Milano. Nel frattempo l’amministrazione, sugli incroci della discordia, ha fatto affiggere dei cartelli con su scritto: “Attenzione rilevamento fotografico infrazioni semaforiche. Non superare la striscia di arresto (art. 41/11 del Codice della strada)”. Un repetita iuvat che non guasta mai, un’asettica operazione tecnico-amministrativa, anche se piuttosto tardiva, o una controffensiva politica?

volantino civici t-red

Il secondo volantino distribuito dai Civici

 

g.f.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X