facebook rss

All’avvio la stagione estiva di Petritoli: si inizia con la Festa delle Cove

Appuntamento venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 luglio
giovedì 7 luglio 2016 - Ore 16:40
Print Friendly, PDF & Email

di Alessandro Giacopetti

Petritoli_GiacopettiTradizionalmente si svolge all’indomani della raccolta del grano proprio per ricordare soprattutto alle giovani generazioni quanto duro fosse il lavoro dei campi portato avanti nelle epoche passate, con il solo aiuto dei buoi.
Il programma prevede, per venerdì alle 20 il saltarello con il gruppo folklorico La Rocca e alle 21.30 in piazza Leopardi, la prima edizione della gara di organetto, in memoria dell’indimenticato Brando Alessandrini, noto in vari borghi della Valdaso come Brando de Valé. Sempre presente sia sui carri che nell’animazione della Festa delle Cove è stato componente del gruppo folklorico La Rocca e poi di Ortensia, tramandando l’arte del saper suonare l’organetto alle nuove generazioni. A seconda del numero di iscritti verranno create le categorie in base all’età.
Più che una competizione sarà una esibizione, spiegano in conferenza stampa alla sala “Ramazzotti”, il sindaco Luca Pezzani, il vicesindaco Marco Vesprini e il tesoriere della Pro Loco petritolese, Flavia Fioravanti.
“Sabato 9 luglio alle 21 nel centro del paese sarà la giornata della rievocazione che prende spunto dalla ricostruzione fatta dallo storico petritolese Luigi Mannocchi della festa dei covoni – aggiunge il Sindaco – per arrivare poi alla sfilata dei carri della domenica”. Saranno 5 i carri a sfilare fatti di spighe e chicchi di grano, lungamente lavorati e ornati, frutto di mesi i lavoro, davanti e dietro i quali sfileranno le forosette, un gruppo di giovani contadine che si sta creando nel paese e il cui obiettivo è di crescere nel tempo.
Domenica 10 luglio alle 9 del mattino inizierà il mercato “Gatta ci cove” con antiquariato e prodotti enogastronomici mentre alle 10 partirà la prima sfilata delle “forosette” che porteranno le canestrelle fino alla chiesa di Santa Anatolia per la benedizione delle stesse canestrelle in programma alle 11. I carri sfileranno invece nel pomeriggio, a partire dalle 16.30, contornati dai figuranti che rappresentano i signori delle famiglie nobili in vestiti dell’epoca e dalle forosette che indosseranno quelli che erano i vestiti della festa, fino all’arrivo in piazza Tamanti. Qui si potrà cenare a partire dalle 19 con animazione musicale fino a notte scegliendo tra moccolotti de lo vatte, oca arrosto, pizzette fritte, polenta, trippa, salsicce e costatelle e altro. Per le vie del centro si svolgerà la fiera mercato con hobbistica. Dalle 20 sempre in piazza Tamanti arriverà il saltarello del gruppo La Rocca di Petritoli seguito dallo spettacolo del gruppo Ortensia di Ortezzano. Alle 22 spazio al ritmo della taranta con i tamburellisti di Torrepaduli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X