facebook rss

Il sindaco Calcinaro in lacrime:
“Non è questa Fermo”

giovedì 7 luglio 2016 - Ore 21:09
Print Friendly, PDF & Email
L'intervista al sindaco di Fermo Paolo Calcinaro

 

Il sindaco Calcinaro questa mattina con il ministro Alfano e don Vinicio Albanesi

Il sindaco Calcinaro questa mattina con il ministro Alfano e don Vinicio Albanesi

 

di Paolo Paoletti

“Una veste che questa città non merita. Io la devo difendere perchè non è questa Fermo”. Il sindaco Paolo Calcinaro ha la voce rotta e gli occhi lucidi. Poco prima, durante il comitato straordinario ordine e sicurezza pubblica, è scoppiato in lacrime: la città che rappresenta, la città che ama, non è quella descritta dai media nazionali. “Fermo ha avuto questa coincidenza anche delle bombe nelle chiese – ha spiegato il sindaco –  io non la so spiegare, lo dovrà fare la magistratura. Abbiamo una procura ed un tribunale che lavorano bene  e io ne ho la massima fiducia. Consentitemi il ruolo di primo cittadino, primo dei cittadini di questa comunità che veramente non merita questa ribalta. Non è nella nostra storia, nel nostro DNA, nella tradizione, nella cultura di questa città”.

Calcinaro che ha aggiunto: “Leggendo anche i giornali nazionali mi ritenevo così fortunato. Vedevo altre realtà che trasudavano difficoltà di rapportarsi con i rifugiati, con gli extracomunitari e mi chedevo, dovrebebro prenderci come esempio. Da avanti ieri tutto si è spezzato, ma la città rimane e deve rimandare questa. Anzi, da qui deve partire, magari con una maggiore consapevolezza, un atteggiamento che poteva tollerare quelle mosche bianca, anzi nero, figure distoniche rispetto al resto della città, su questo possiamo migliorare.  Aiutateci a far capire che non è questa Fermo”.

Sindaco che ha dichiarato il prossimo 12 luglio giornata di lutto cittadino. In quella giornata è prevista una grande manifestazione di solidarietà.

Calcinaro intervista

emmanuel_fermo (5)

Il luogo del delitto

Il luogo del delitto


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X