facebook rss

Il direttore di Area vasta IV (Video)
Punti di continuità assistenziale
Comune per Comune

venerdì 8 luglio 2016 - Ore 17:34
Print Friendly, PDF & Email
Licio Livini negli studi di Cronachefermane

 

asurIl direttore di Area vasta IV, Dott. Licio Livini, il Dott. Vincenzo Rea, direttore distretto unico di Fermo e il Dott. Corsi, responsabile unità operativa cure primarie, hanno illustrato questa mattina la nuova cartina di “Postazioni di continuità assistenziale” con i relativi ambiti territoriali.

“Sono passaggi che obbligatoriamente abbiamo dovuto fare su indicazione regionale – dichiara il Direttore Livini – Gli spazi erano stati ridotti da 10 a 8 e siamo riusciti ad ottenerne 9 limitando al minimo il riassestamento e rientrando nei costi previsti di bilancio. L’Area Vasta IV vuole garantire il miglior servizio e si sta lavorando in questa direzione. A settembre la prima prova del concorso per infermieri: un appuntamento importantissimo per oltre 3750 candidati. Concorso che va ad aggiungersi a quello di 300 operatori socio sanitario dichiarati idonei e già in graduatoria che resterà aperta per 3 anni e a servizio non solo del Fermano ma dell’intera regione Marche”.

 

Per le postazioni di continuità assistenziale, le sedi restano pressappoco le stesse ma cambiano i riferimenti di alcuni comuni. La guardia medica di Ponte Maglio è stata disattivata dal 30 giugno e la sede è stata spostata a Santa Vittoria in Matenano (riordino effettuato insieme all’area Vasta 5). Campiglione è stato accorpato a Montegranaro piuttosto che a Fermo, la costa vede, invece, un punto aggiunto a Lido Tre Archi grazie alla collaborazione del Comune di Fermo. La zona montana è coperta dal servizio di 5 medici e dalla Potes di Santa Vittoria.

“Per le postazione di guardia medica – specifica il Dott. Rea – la soluzione migliore è che l’utente chiami il centralino al n. 0734 625111. Da lì la chiamata sarà dirottata verso il territorio di competenza”.

cartina asur

La nuova cartina ha decorrenza dal 1° Luglio 2016

Il Dott. Corsi illustra la riorganizzazione delle sedi così indicate: Amandola  (Montefortino, Smerillo, Amandola, Montefalcone Appennino), Santa Vittoria in Matenano (Monsampietro Morico, Montelparo, Santa Vittoria in Matenano, Monterinaldo, Ortezzano, Monteleone di Fermo, Servigliano, Belmonte Piceno, Piane di Falerone, Montottone), Montegiorgio (Falerone, Monte Vidon Corrado, Montegiorgio, Montappone, Massa Fermana, Magliano di Tenna, Grottazzolina, Gabbiano di Fermo, Capparuccia di Ponzano), Petritoli (Monte Vidon Combatte, Ete Caldarette, Petritoli, Monte Giberto, Ponzano di Fermo, Monterubbiano, Moresco, Lapedona, Altidona, Campofilone), Montegranaro (Torre San Patrizio, Rapagnano, Montegranaro, Monte San Pietrangeli, Francavilla d’Ete, Campiglione di Fermo), Sant’Elpidio a Mare (Sant’Elpidio a Mare, Monte Urano), Porto Sant’Elpidio (Porto Sant’Elpidio), Fermo (Fermo), Porto San Giorgio (Pedaso, Marina di Altidona, Porto San Giorgio, Marina Palmense, Torre di Palme, Salvano, San Michele, Casabianca).

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X