facebook rss

Buon Senso, raccolta firme:
64 i negozianti contro
il progetto di via Gramsci

sabato 9 luglio 2016 - Ore 11:52
Print Friendly, PDF & Email

13450317_1336159169734254_2746866220955216710_n

Sono molto soddisfatti i membri del Comitato “Buon Senso” per l’esito della raccolta di firme da loro promossa per cercare di far cambiare propositi al comune di Montegranaro sul progetto di riqualificazione di viale Gramsci e zone limitrofe.  1186 cittadini hanno firmato dichiarando la loro contrarietà al progetto.  Il dato forse più importante, però, è la massiccia presenza di firme (e timbri) da parte di esercizi commerciali di tutto il paese, non solo del centro. Sono 64 le attività che hanno voluto lanciare un messaggio chiaro all’amministrazione: il progetto non ci piace.

“Non ci piace – spiegano alcuni commercianti – perché per realizzarlo passeranno mesi in cui, a causa del cantiere, le strade saranno pressoché inagibili. Già in una settimana di Veregra Street abbiamo avuto un netto calo di vendite a causa della chiusura parziale delle strade. Immaginate quanti danni possiamo avere in mesi di traffico dirottato”. E non piace neanche il progetto in sé. “Così com’è – dice un esercente – creerà problemi di circolazione sistematici, quindi la gente andrà altrove”.

Cattura

Enrico Ciccola al centro della foto

Eppure c’è bisogno di intervenire: “Sarebbe opportuno allargare e rinnovare il marciapiede lato monte, ad esempio, ma senza modificare la viabilità”. I commercianti e i cittadini firmatari della petizione non sono, quindi, contrari a priori a interventi di riqualificazione della zona, ma li vorrebbero più “leggeri” e, soprattutto, vorrebbero essere coinvolti nelle scelte. “Per la raccolta differenziata sono stati fatti numerosi incontri con la cittadinanza, perché in questo caso no?”.

A dare manforte al nutrito gruppo di imprenditori commerciali scende in campo anche uno dei calzaturieri più stimati a Montegranaro, Enrico Ciccola, patron della Romit, marchio storico montegranarese ed ex assessore negli anni ‘90. Ciccola appoggia fortemente l’intento del Comitato di riaprire una discussione col Comune e si è messo a disposizione per provare a modificare questo stato di cose che, evidentemente, piace davvero poco a tutti.

 

Luca Craia

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X