facebook rss

Via libera al nuovo piano telematico regionale

INTERNET - La Terza Commissione approva le strategie regionali per la diffusione della banda ultralarga sul territorio marchigiano
mercoledì 13 luglio 2016 - Ore 12:51
Print Friendly, PDF & Email

Banda ultralarga

Via libera, con voto unanime, da parte della Commissione Governo del Territorio al “Piano telematico regionale: strategia della Regione Marche per la banda ultra larga”. Un piano frutto di un percorso ampiamente partecipato con i cittadini (soggetti istituzionali, quali uffici pubblici, scuole, ospedali e biblioteche, ma anche associazioni di categoria, imprenditori, sindacati, stakeholders ) che, dopo il varo della proposta della Giunta regionale, è passato al vaglio e al confronto con i territori maggiormente interessati dal provvedimento. Singoli appuntamenti che la Commissione, coadiuvata dai tecnici del servizio della Giunta, ha svolto nell’ordine a Jesi, Pesaro, Macerata, Fermo e Ascoli Piceno con l’obiettivo di illustrare il Piano, ma anche in funzione di ottenere un adeguato feed-back (proposte, suggerimenti…) utile a modulare al meglio le linee di intervento. “Un ciclo di incontri che, d’accordo con l’assessore Fabrizio Cesetti – ha rilevato il presidente della Commissione, Andrea Biancani – proseguirà anche successivamente all’approvazione del Piano in Aula, a dimostrazione del fatto che la Regione confida enormemente nel contributo offerto da tali momenti partecipativi”. Il piano ha una copertura di spesa di oltre 108 milioni di euro per investimenti “veri” che saranno indirizzati specificatamente per lo sviluppo socioeconomico delle aree attualmente non coperte dal servizio (c.d. zone bianche), spesso anche in sofferenza per isolamento e deficit infrastrutturale.
“Quello telematico, in alcune zone della regione – afferma Biancani – è un deficit paragonabile, se non più grave, alla carenza di infrastrutture viarie di collegamento”. Attraverso l’attuazione del piano e l’avvio degli investimenti si creeranno nuove opportunità di sviluppo per aziende e imprese, maggiormente capaci di competere, crescere, creare nuove prospettive occupazionali.
L’iter naturale dell’atto sarà adesso l’approdo in Aula per la votazione definitiva. “Ma c’è di più – rileva ancora Biancani – perché l’approvazione entro l’estate (probabilmente nella seduta assembleare del 2 agosto) consentirà di sfruttare le opportunità del bando Infratel, che verrà pubblicato tra settembre e ottobre, e che prevede, per chi vorrà investire nella costruzione e gestione della nuova rete nazionale di telecomunicazioni, l’erogazione di finanziamenti europei, nazionali e regionali”.
Soddisfazione per l’approvazione del Piano è stata espressa anche dal vicepresidente della Commissione, Sandro Bisonni. “Questa è una grande opportunità per tutto il territorio marchigiano, in modo particolare per quelle aree interne e montane gravate da numerose altre difficoltà. Un progetto che ha anche consistenza, perché accompagnato dalla messa a disposizione di risorse finanziarie concrete”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X