facebook rss

Il brigadiere Angelini in pensione,
il saluto dei colleghi

FERMO - Il militare è arrivato a Fermo nel 1996 ma da lì a tre anni sarebbe partito per una missione di pace in Bosnia rientrando nel capoluogo di provincia l'anno successivo
giovedì 14 luglio 2016 - Ore 10:23
Print Friendly, PDF & Email
Il brigadiere Pietro Angelini

Il brigadiere Pietro Angelini

Si è chiusa ieri pomeriggio, con la riconsegna di pistola e tesserino, la lunga carriera del brigadiere capo Pietro Angelini. Il carabiniere, infatti, ieri si è congedato dal servizio. Prima alla compagnia di Imola, Angelini ha prestato servizio anche nei reparti speciali dell’Arma partecipando a indagini in collaborazione anche con la Dea statunitense, indagini che hanno portato il 53enne originario di Rotella anche all’estero. Angelini è arrivato a Fermo nel 1996 ma da lì a tre anni sarebbe partito per una missione di pace in Bosnia rientrando nel capoluogo di provincia l’anno successivo. Ha prestato servizio nel nucleo radiomobile di Fermo dal 1998. E da ieri per lui si sono aperte le porte della pensione. Tanti i saluti e gli attestati di stima da colleghi e amici sui social network: “E’ stato un gran collega ma prima ancora è una gran bella persona” le parole di affetto di alcuni colleghi dell’Arma.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X