facebook rss

Serre per la solidarietà: i campi di volontariato internazionale 2016

SANT'ELPIDIO A MARE - Undici giovani provenienti di diverse nazioni pronti a conoscere il territorio
lunedì 25 luglio 2016 - Ore 17:24
Print Friendly, PDF & Email

volontariato_sanelpidiomare1Proposto dal Circolo di Legambiente di Porto Sant’Elpidio e dall’Amministrazione Comunale, in collaborazione con il Gruppo Comunale di Protezione Civile e con la struttura La Serra nell’ambito del progetto “Serre per la solidarietà”, è iniziato il Campo di Volontariato Internazionale 2016: undici ragazzi e ragazze provenienti di diverse Nazioni – Repubblica Ceca, Russia, Olanda, Serbia, Spagna e Turchia- sono arrivati a Sant’Elpidio a Mare pronti a lavorare come volontari, per l’attuazione di un progetto che prevede la predisposizione di spazi per colture, organizzati in base alla stagionalità e con la specifica dei nomi delle piante e del periodo della semina. I volontari sono ospitati per la notte presso la sede della Protezione Civile e resteranno in città fino al 7 di agosto.
“In qualità di Sindaco di questa città vi porgo il benvenuto a nome mio personale e di tutti gli elpidiensi – ha detto il Sindaco Alessio Terrenzi nell’accogliere in sala consiliare gli undici ospiti – Quest’anno Sant’Elpidio a Mare, per la prima volta, propone una nuova esperienza con un campo internazionale che vi vede come protagonisti volontari: la nostra città è pronta ad accogliervi con tutte le sue bellezze e le sue caratteristiche che, me lo auguro, vi possano restare nel cuore. Gli elpidiensi sono, per loro natura, molto accoglienti e calorosi: mi auguro che la vostra presenza possa rappresentare un’esperienza positiva sia per il lavoro che vi apprestate a svolgere alle serre che per il contatto con la nostra città. In questo periodo avrete modo di apprezzare le nostre manifestazioni storiche, uniche nel loro genere, e tutte le altre iniziative che saranno proposte nel territorio: per noi è anche un’importante occasione di promozione turistica e mi auguro che possiate apprezzare la nostra città, i suoi tesori in modo da desiderare di tornare in futuro con le vostre famiglie, i vostri amici. Vi auguro una buona permanenza e buon lavoro”. volontariato_sanelpidiomare
Ci piace l’idea di lavorare ad un obiettivo comune – ha detto la Presidente di Legambiente Anna Nobilio – e mi auguro che si possa vivere una bella esperienza insieme. Un doveroso ringraziamento va, oltre che all’Amministrazione Comunale che ha accolto con entusiasmo la nostra proposta, anche agli sponsor che ci hanno sostenuto rendendo possibile tutto ciò”.
Andrea Bagalini, direttore di Legambiente Marche, ha sottolineato l’importanza di un campo internazione soprattutto in relazione alle vicende che si stanno verificando nel mondo. “Legambiente organizza campi di questo tipo dal 1991, sia nazionali che internazionali – ha detto – e quest’anno, alla luce delle recenti vicende che stanno accadendo in tutto il mondo, esperienze di questo tipo assumono una valenza ancora più profonda come momenti che uniscono diverse realtà del mondo, rappresentate dai ragazzi di diverse nazionalità quei presenti, in un progetto di solidarietà comune che si fonda sulla volontà di lavorare insieme e di condividere un’esperienza personale oltre che di lavoro e di conoscenza del territorio ospitante”.
Lino Olivieri Pennesi, responsabile della cooperativa sociale “La Serra” ha sottolineato un altro aspetto del campo: l’importanza del contatto tra questi giovani e gli ospiti della struttura. “Il lavoro che svolgerete per mettere a dimora le colture nelle serre – ha detto – può sembrare poca cosa ma per i nostri ragazzi è di fondamentale importanza per la loro attività: svolgono un’attività educativa e formativa che passa anche per il lavoro manuale nell’orto e il vostro aiuto sarà fondamentale per tutti loro. Così come fondamentale sarà il contatto diretto, a livello personale, tra voi ragazzi e gli adulti ospiti della nostra struttura, che hanno delle difficoltà: per loro sarà un’esperienza importante”.
Diana Doroni, coordinatrice del progetto per conto della Protezione Civile, nel portare i saluti del coordinatore del Gruppo Massimiliano Castignani, ha sottolineato come il campo sia un’opportunità unica per conoscere una diversa faccia del volontariato inteso nella sua accezione internazionale. “Cercheremo di rendere il più possibile il vostro soggiorno accogliente – ha detto agli ospiti – cercando di trarre cogliere quante più occasioni possibili per confrontarci su quelle che sono le divergenze e le similitudini di queste due diverse facce del volontariato”.
Dopo il momento dell’accoglienza nella sala del consiglio comunale i ragazzi sono stati accompagnati a conoscere le bellezze del territorio elpidiense in un tour turistico che poi si concluderà nei prossimi giorni anche con la partecipazione a La città Medioevo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X