facebook rss

Pugni e sprangate,
padre e figlio finiscono all’ospedale

mercoledì 27 luglio 2016 - Ore 08:54
Print Friendly, PDF & Email

ambulanza Fermo

Due uomini a terra sanguinanti, colpiti  ripetutamente con una spranga di ferro. La brutale aggressione è avvenuta ieri notte alle ore 22 sulla strada che collega Casabianca a Lido Tre Archi. Vittime dell’aggressione due uomini di origini macedoni, padre e figlio,  53 anni il primo, 31 anni il secondo, R.A. le iniziali di entrambi. Stando a una prima sommaria ricostruzione dei fatti, i due, mentre si trovavano lungo la strada per una festa tra amici, sono stati aggrediti da altri due uomini a suon di pugni e sprangate. Gli aggressori, forse due albanesi, sono arrivati a bordo di un’auto scura. Un raid fulmineo con questi ultimi a colpire con delle spranghe il 53 al volto e il 31enne alla nuca, alla schiena e alle gambe. Non si esclude si sia trattato di un regolamento di conti. L’episodio, infatti, potrebbe essere riconducibile a un’aggressione avvenuta lunedì notte tra Lido di Fermo e Lido Tre Archi. All’inizio si è pensato che a darsele di santa ragione fossero stati padre e figlio dopo essersi appartati. Un’ipotesi sfumata con il passare dei minuti quando, con la polizia a intervenire sul posto e a raccogliere le testimonianze di alcuni dei presenti, è emersa la verità, ossia un’aggressione per mano di due sconosciuti. I motivi alla base del raid restano, comunque, da chiarire. A questo penseranno gli agenti del commissariato di Fermo che stanno curando le indagini.

Giorgio Fedeli


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X