facebook rss

Terrenzi scrive a Franchellucci sul tema unificazione dei due comuni

SANT’ELPIDIO A MARE – Il Sindaco ha recentemente scritto al collega di Porto Sant’Elpidio, per sollecitare l’istituzione di una Commissione per valutare la possibilità
mercoledì 3 agosto 2016 - Ore 13:51
Print Friendly, PDF & Email
Il sindaco Alessio Terrenzi

Il sindaco di Sant’Elpidio a Mare Terrenzi

Terrenzi, dopo aver avviato con Porto Sant’Elpidio un percorso di gestione associata di diversi servizi, dopo aver istituito un Assessorato ad hoc, affidato all’Assessore Norberto Clementi, chiede di mettersi a tavolino per iniziare un percorso che possa portare a verificare se la cittadinanza è d’accordo sulla possibile unificazione tra le due municipalità, come è stato in passato.
Per quanto concerne il lavoro congiunto già avviato tra i due Comuni, si sta lavorando da tempo sui servizi sociali e si stanno inserendo in gestione associata tutti i servizi che riguardano tale settore mentre il prossimo obiettivo è quello di gestire in modo associato i servizi anagrafici.Il Sindaco di Porto Sant'Elpidio Franchellucci
“Come ben sai – scrive Terrenzi a Franchellucci – questa Amministrazione Comunale sta portando avanti con convinzione un progetto di collaborazione su più fronti con la tua Amministrazione, nella convinzione che l’unione faccia la forza e che la gestione congiunta di progetti e servizi sia la chiave di volta verso un nuovo modo di concepire l’attività amministrativa tra Enti. Nell’ottica di potenziare tale collaborazione, ritengo che sia opportuno incontrarci per istituire e formalizzare una Commissione nell’ambito della quale parlare di una possibile unificazione tra i nostri due Comuni, verificando le intenzioni dei nostri concittadini in merito. Unificazione che sarebbe il punto di arrivo della collaborazione in corso e che permetterebbe di guardare al futuro con occhi diversi: pur nella consapevolezza della complessità della procedura da seguire per arrivare ad una riunificazione tra Comuni, credo che sia giunto il momento di creare un idoneo strumento di riflessione su tale tematica”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X