facebook rss

Il manager Nicola Convertino: “Anastacia, un delirio!”

mercoledì 3 agosto 2016 - Ore 14:59
Print Friendly, PDF & Email

 

Nicola Convertino

Nicola Convertino

Anastacia a Monte Urano, non ci avrebbe creduto nessuno e invece ieri sera  il miracolo è avvenuto. Tempo di bilanci da parte dell’organizzazione. Un evento memorabile reso possibile grazie all’impegno del manager Nicola Convertino e della Pro Loco. Piazza stracolma e molti personaggi dello spettacolo a Monte Urano per assistere al concerto de ‘La piccola signora dalla grande voce’ (The little lady with the big voice ), la prima donna bianca nel mondo della musica a essere definita ‘la bianca dalla voce nera’, Anastacia non ha mai perso grinta e voglia di vivere, continuando a fare musica. Un mix di pop, soul e rock per il quale la stessa cantante ha coniato il termine Sprock. ANASTACIA CONCERTO MONTE URANO Anastacia foto Roberto Postacchini

“E’  stato un delirio”, parola di Nocola Convertino il manager marchigiano che ha firmato questo evento.  Un bel colpo di reni per il centro calzaturiero che sicuramente inciderà l’evento incredibile nei suoi annali. Un concerto arrivato grazie all’incontro con Nicola Convertino (che vive a Casette d’Ete) manager (insieme a Francesco Sanavio) della tournée italiana della cantante americana. Il Comune e la Proloco di Monte Urano gli hanno chiesto un grosso evento e scherzando lui ha fatto presente che stava seguendo il tour italiano di Anastacia. La Proloco e il Comune si sono fermati su questo nome. Il lavoro di preparazione è iniziato ben 2 mesi fa. Bisognava aggiungere una data al tour già pieno di Anastacia e convincere il management americano a portare la star americana a Monte Urano. Grazie alle ottime relazioni la star ha detto si a Monte Urano.  “Grazie a Comune e Proloco e a tutta la città – ha aggiunto Convertino –  che per qualche giorno ha dovuto cambiare le sue abitudini e agli sponsor ”
Ultimate Collection Tour, una serie di concerti con i quali Anastacia ha girato l’Europa si è aperto proprio in Italia, grazie al management italiano. La cantante americana, infatti, ha scelto il nostro paese per debuttare con tre tappe consecutive: a Padova (Gran Teatro Geox), a Milano (Teatro LinearCiak) e a Bolzano (Palaonda). Poi è volata in Europa e si è esibita nelle più gradi città per tornare in Italia ad agosto per altre due date fra cui quella di Monte Urano.
La cantante è salita sul palco poco intorno alle 21.45 e ha mostrato tutta la sua grinta, una vera “gatta da palcoscenico”, con cambi di abbigliamento, ballerine, coriste e musica molto grintosa e graffiante. “Dalle prime file sotto il palco, fino alle gradinate  arrivava un sound che non ti permetteva di stare fermo – raccontano gli organizzatori –  Una vista fantastica anche per Anastacia che ha ringraziato il pubblico e ha provato qualche parola in italiano, per essere più vicina a quel pubblico meraviglioso, in quella piazzetta che non era certo un palasport. Ma una piccola bomboniera piena di affetto e calore umano dove la musica ha trovato il suo nido ideale”. Complimenti a chi ci ha creduto Comune e Proloco e a tutta la città.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X