facebook rss

La fotografia concettuale italiana e internazionale anni ’60 /’70 in mostra

MORESCO - Inaugurazione oggi alle 18.30 al centro arti visive
domenica 7 agosto 2016 - Ore 09:28
Print Friendly, PDF & Email

Conceptual photography copyResterà aperta fino al 4 settembre “Conceptual Photography” e presso il TOMAV (Torre di Moresco Centro Arti Visive) sarà possibile ammirare i lavori di Vito Acconci, Vincenzo Agnetti, Carlo Massimo Asnaghi, Giuseppe Chiari, Giuseppe Desiato, Joe Jones, Kenneth Josephson, Ketty La Rocca, Elio Mariani, Duane Michals, Dennis Oppenheim, Claudio Parmiggiani, Aldo Tagliaferro, Franco Vaccari, Minor White e Michele Zaza. Gli orari di apertura sono venerdì, sabato e domenica dalle 18 alle 20.
Sulla scia del successo ottenuto con la prima edizione della mostra, svoltasi lo scorso febbraio presso la sede milanese della galleria in Via Lamarmora, ora – all’interno della suggestiva cornice in cui si inserisce la Torre di Moresco, Conceptual photography si arricchisce di altri numerosi e importantissimi protagonisti che hanno contribuito in maniera decisiva a creare e a diffondere nel mondo nuovi modi di creare arte a 360 gradi attraverso il medium fotografico.
A differenza del fotografo che raffigura le situazioni che scopre nel corso dei suoi viaggi attraverso la realtà, questi protagonisti dell’arte fotografica concettuale trasfigurano ogni aspetto di quanto esiste nel mondo in immagini riprese sì fotograficamente ma che vengono ideate, interpretate e trasformate attraverso la loro mente, le loro emozioni, e le loro idee umane e sociali.
Il percorso espositivo si snoda attraverso i quattro piani di questa storica Torre eptagonale, costruita ben nel XII secolo per difendere la città di Moresco e le zone limitrofe da incursioni pericolose.
E’ così possibile, man mano che si procede, soffermarsi a scoprire i modi in cui ognuno di questi straordinari reinventori della fotografia ha adottato ed adattato le molteplici tecniche di questo eccezionale linguaggio espressivo – in modo da esaltare sia il potenziale di invenzione della loro struttura tecnico-meccanica che le scoperte visivonarrative delle singole opere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X