facebook rss

Amichevole con il Grosseto annullata causa maltempo

FERMANA - Era tutto pronto, ieri sera, per accogliere l'ex canarino Mister Cari in grande stile, con una targa ricordo e tanti applausi
giovedì 11 agosto 2016 - Ore 08:34
Print Friendly, PDF & Email

Marco-CariLe avverse condizioni atmosferiche del pomeriggio e il perdurare del maltempo in serata hanno però costretto all’annullamento della gara prevista a Campiglione tra Fermana e Grosseto, privando l’ex tecnico gialloblù di un emozionante abbraccio con un anno importante del suo passato.
“Non appena possibile coglierò l’occasione per ritirare il mio omaggio e a ringraziare voi tutti per l’affetto e la stima dimostratami – ha dichiarato il Mister, ex portiere della Lazio, raggiunto telefonicamente – ci tenevo davvero a tornare sul luogo del mio debutto in C1. Nel 2004/2005, con una squadra giovane (ma con tanti ottimi elementi che poi si affermarono a livelli importanti) raggiungemmo una salvezza all’ultimo respiro che mi è rimasta nel cuore. Sono lieto di sapere che anche nei tifosi e nell’ambiente è rimasto un legame speciale: un girone di andata strepitoso e uno di ritorno molto complicato ci hanno portato a giocarci il tutto per tutto nell’ultima gara, ma al 95’ abbiamo finalmente potuto gioire. Emozioni indimenticabili, come la storica vittoria sul Napoli, alle quali sarò sempre legato”.
“Fermo è unica: mi trovai benissimo nel mio anno in gialloblù e mi dispiace non essere più tornato. La Fermana la seguo sempre, anche se a distanza. A mio parere può contare su un tifo, uno stadio e un ambiente da altra categoria. So che quest’anno ci sono buone basi ed è proprio risalire nel professionismo l’augurio che gli faccio – ha confessato Mister Cari – Un po’ quello che mi auguro per il mio Grosseto. Il nostro obiettivo è disputare un campionato di vertice. Stiamo lavorando bene con una squadra completamente nuova, ma devo dire che ho sensazioni positive, specie per quanto riguarda i giovani. Ci sono una decina di elementi di assoluto spessore e si sa quanto gli under siano determinanti nel campionato di Serie D. Per quanto riguarda i programmi, aspettiamo con ansia l’ufficializzazione dei gironi: tra quello sardo-laziale e quello ligure-altotoscano non abbiamo preferenze. Ciò che conta è disputare un torneo all’altezza, come spero faccia anche la Fermana”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X