facebook rss

Fiabe dall’Oriente
per parlare di tolleranza

LIBRI - Domenica e lunedì, a Fermo e Monterubbiano, due incontri con l’autore siriano Abdulghani Makki
venerdì 19 agosto 2016 - Ore 12:24
Print Friendly, PDF & Email
l’autore siriano Abdulghani Makki

l’autore siriano Abdulghani Makki

Protagoniste le sue storie per bambini (e non solo), ambientate nella sua terra d’origine: Abdulghani Makki, medico siriano da oltre 50 anni in Italia, originario di Aleppo, la città del famoso sapone, oggi contesa tra le truppe di Assad, l’Isis e la galassia dei gruppi di ribelli che combattono una guerra infinita. “La mia Aleppo non esiste più. La città incantata che era, con chiese, sinagoga, moschee, simbolo di comunità e religioni diverse che potevano convivere tra loro, è oggi devastata. Forse per questo ho sentito il bisogno di ripercorrere, attraverso i ricordi di quand’ero bambino, le fiabe che mia madre mi raccontava, e che dipingevano un mondo felice, come dev’essere quello dei fanciulli. Aleppo era una città fantastica, e la speranza di chi l’ha conosciuta nella sua straordinaria bellezza è che torni ad essere un luogo di pace, di libertà, e che riacquisti il suo antico splendore.”
Makki nei suoi libri, editi da Zefiro, racconta e rivisita le leggende dell’Oriente: “La Gazza ladra” introduce ad una terra addormentata da una malefica magia dove una bambina/principessa riuscirà a restituire libertà al regno e ai suoi abitanti; ne “Il frutto del Paradiso” si racconta del melograno e di come questo frutto possa contenere al suo interno un seme speciale in grado di condurre chi lo trova proprio in Paradiso. E sarà sempre una bambina a trovare questo seme speciale e a compiere un viaggio fantastico. Storie semplici ma dal grande significato, arricchite da illustrazioni davvero molto belle realizzate da Corrado Virgili e Paolo Pagliacci, due illustratori professionisti in grado di catturare e valorizzare, con il loro stile, le immagini letterarie suggerite da Makki.
Domenica 21 e lunedì 22 agosto l’autore siriano sarà ospite di due interessanti iniziative: la prima a Fermo, alle 18.30, nell’ambito della manifestazione “Alla scoperta degli angoli segreti di Villa Vitali”; lunedì invece, sempre alle 18.30, presso la sala consiliare del Comune di Monterubbiano nell’ambito delle proposte culturali estive. “Con i tempi che stiamo vivendo” conclude Makki “credo che portare un piccolo messaggio di speranza sia importante. Esiste un modo civile e pacifico per stare insieme, anche provenendo da culture e tradizioni diverse. L’importante è conoscersi, nel rispetto reciproco, e i libri, in questo senso, non possono che aiutarci”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X