facebook rss

Francesco Capodaglio:
risate che fanno riflettere

sabato 20 agosto 2016 - Ore 11:56
Print Friendly, PDF & Email

di Cristina Donati
capodaglio1L’apertura di oltre 220 spettacoli di Giorgio Montanini, palchi prestigiosi come quello del Brancaccio di Roma, le telecamere di RaiTre a Nemico Pubblico: eppure Francesco Capodaglio non nasconde l’emozione di esibirsi nella sua Porto San Giorgio, dando il meglio di sé e strappando un’ora e mezza di applausi e risate al numeroso pubblico che ieri sera ha affollato Rocca Tiepolo.
Francesco affida l’apertura dello spettacolo a Kevin Pizzi, giovane comico emergente anch’egli sangiorgese: un sotto inteso grazie a Giorgio Montanini che lo stesso fece per lui anni fa. capodaglio_pizzi
Due monologhi inediti si intrecciano perfettamente con quelli estratti dai suoi precedenti spettacoli, ma rinnovati per l’occasione: Francesco parla di amore (quello vero, in cui ci si lanciavano piatti e perfino piatti doccia), di bambini che debbono restare tali e non sentirsi per forza adulti (citando Masterchef Junior “Ciao, ho sei anni e cucino da quattro”), passando per le isterie femminili delle donne che desiderano assolutamente un figlio alla Macerata-Loreto che ha fatto in prima persona, per concludere sul tema dell’ipocrisia del razzismo.
Impossibile distrarsi anche solo per un attimo: il ritmo è incalzante e i pezzi talmente ben integrati che sembra di seguire un discorso unico, merito anche dell’ottima capacità di improvvisazione che riesce a coinvolgere la sua maestra (seduta tra il pubblico) e l’Assessore Ciabattoni in prima fila (“Adesso che sono famoso mi chiama per tutto, mi ha chiesto anche se le presento il suo pranzo di Natale”).
Ciò che stupisce di Francesco Capodaglio, anche dopo aver assistito a diversi spettacoli, è sempre quella che si può definire la “sensibilità comica”, in perfetto stile stand up comedy. Attraverso la risata porta sul palco il suo pensiero ed il suo vissuto, togliendosi ogni maschera e assumendosi la responsabilità di ciò che dice, a suo agio senza salire su un piedistallo, davanti ad un pubblico che deve sentirsi allo stesso livello. Ed è proprio così che ci si sente di fronte ad un suo spettacolo, in cui sempre la risata è un mezzo e non un fine.

(foto di Roberto Landi)

capodaglio_rocca_tiepolo


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X