facebook rss

Festa del Patrono, programma
ridimensionato in segno di lutto

giovedì 25 agosto 2016 - Ore 18:32
Print Friendly, PDF & Email
Il sindaco Alessio Terrenzi

Il sindaco Alessio Terrenzi

“Alla luce dei tragici eventi verificatisi a seguito del sisma che ha colpito il centro Italia, la giunta comunale, la Pro loco e la parrocchia hanno deciso, in segno di solidarietà, di rispetto e di lutto, di ridimensionare il programma dei festeggiamenti in onore al Santo Patrono, Sant’Elpidio Abate. Il programma – comunica il sindaco Alessio Terrenzi – è stato ridimensionato eliminando alcuni degli appuntamenti programmati. Resta invariata la programmazione di questa sera e di domani, venerdì 26 agosto.
Nella giornata di sabato, rinviata a data da destinarsi l’intitolazione di “Largo Filippo Fratalocchi”, scelta condivisa con la famiglia, mentre è confermata l’inaugurazione della mostra a tema sacro “I misteri del Rosario” alle ore 18. Rinviati gli eventi serali (“La cena del benessere” e la partita a dama vivente “La Dama Contesa).
Domenica 28 confermato il raduno delle 500 a Castellano ma annullati il raduno delle Ferrari e lo spettacolo musicale dei “Liga Live”.
Cancellate anche le serate in piazza di lunedì 29 (cinema), martedì 30 (commedia dialettale), lunedì 31 agosto (spettacolo “Sanremo è sempre Sanremo”) e la serata danzante dell’1 settembre, mentre resta confermata la presentazione del libro di Luciano Magnalbò alle ore 22. Confermate, ovviamente, le iniziative religiose del giorno del Santo Patrono, 2 di settembre, fatta eccezione per l’intrattenimento musicale “Note in festa”. Sabato 3 settembre confermato l’intero programma: nelle intenzioni degli Amministratori e degli organizzatori c’è la volontà di lasciare il concerto dei Nomadi, a scopo di beneficenza. Domenica 4 settembre è confermata la giornata dello sport mentre sono stati cancellati gli spettacoli serali degli Abbanda e quello pirotecnico finale. L’amministrazione comunale, certa della comprensione da parte della cittadinanza, sta organizzando anche una raccolta fondi da destinare alle popolazioni terremotate, i cui dettagli saranno definiti e comunicati nei prossimi giorni”.

“Non è semplice festeggiare con spirito sereno quando capitano tragedie come quella che ha messo in ginocchio il centro Italia – aggiunge il sindaco Alessio Terrenzi – con associazioni cittadine importanti come Croce azzurra e Protezione Civile impegnate in prima linea sui luoghi del sisma. Sono certo che la cittadinanza potrà comprendere e condividere questa nostra scelta”.

Come dal comunicato del sindaco, di comune intesa il Comune, la Pro loco e la Parrocchia – fanno sapere proprio dalla Pro loco – hanno deciso di annullare tutti i momenti spettacolari dei festeggiamenti patronali 2016. Un gesto responsabile, civilmente e umanamente dovuto a chi in questo momento sta soffrendo per l’immane tragedia che ha colpito anche la nostra terra con il recente terremoto. Ci è sembrato fuori luogo fare festa mentre a pochi chilometri da noi, in località che più volte abbiamo visitato, dove risiedono tanti amici, alcuni dei quali toccati da lutti familiari, tanti nostri fratelli piangono la loro sciagura. Ci ritroveremo invece per i momenti religiosi, occasione per essere vicini, con la preghiera, a chi soffre. Faremo anche in modo che la serata con i Nomadi possa essere un momento di raccolta fondi per le popolazioni colpite dal terremoto, mentre, sempre in accordo con il Comune e, ci auguriamo, con tante associazioni del volontariato locale, promuoveremo iniziative per la raccolta di fondi, viveri, vestiario da far pervenire a chi ora ne ha bisogno estremo. Siamo convinti che la popolazione capirà e apprezzerà questo gesto di responsabile civiltà”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X