facebook rss

T-Red, si cambia:
Agostini e Morese alla carica
contro l’amministrazione

PORTO SAN GIORGIO - L'ex sindaco: "Dietro-front, e ora rischiano il danno erariale. Si mantengano i rilevatori solo per il rosso". Il coordinatore FdI: "O volevano fare cassa o non sanno cosa fanno"
giovedì 25 agosto 2016 - Ore 13:38
Print Friendly, PDF & Email
semafori t-red

Uno degli impianti T-Red

Come prevedibile non tardano ad arrivare le prime reazioni sulla delibera con cui la giunta ha apportato delle modifiche al sistema sanzionatorio legato al superamento della striscia di arresto monitorato dalla videosorveglianza (leggi l’articolo):

Emanuele Morese

Emanuele Morese

Si parte con il coordinatore comunale di Fratelli d’Italia, Emanuele Morese:

Vogliamo complimentarci con il sindaco Loira  per la dignità dimostrata nell’aver ammesso i suoi gravi errori nell’istallazione degli ormai famosi semafori intelligenti e per aver provveduto, seppur in parte, a correggere le mancanze organizzative e gestionali della sua giunta e dei suoi uffici. Dopo le parole sul web di alcuni assessori della sua giunta, che interpretavano il codice della strada in maniera piuttosto pittoresca, ci sentiamo di congratularci con il sindaco per aver avuto il coraggio di fare un passo indietro. Un passo indietro che sicuramente non ha a cuore la giustizia ma sicuramente ha come obiettivo evitare l’ecatombe di voti per le prossime comunali, senza considerare che con questa azione, il primo cittadino mette a riparo l’ente da possibili ricorsi. Ma questa improvvisa inversione ad “U” getta degli inquietanti interrogativi sull’azione dell’amministrazione. Qualche esponente della maggioranza, quando il mio partito e il gruppo 100% civico avevano sollevato delle enormi perplessità sulle metodologie, ci aveva bollato come populisti che non hanno a cuore la sicurezza dei cittadini. Allora è legittimo chiedersi, in nome di quella sicurezza: ma quando hanno installato i semafori intelligenti, non si sono accorti che le linee a terra non si vedevano? Quando hanno posizionato i T-Red nell’intersezione di via Don Minzoni/ via Collina non si sono accorti che per la sua conformazione erano necessari approfondimenti? La sensazione che si ha è duplice – spiega Morese – delle due l’una: o si voleva fare cassa, o Loira e la sua giunta non sanno cosa fanno”.
L’indecisione amministrativa è una costante di questa amministrazione. Sono bravi solo a costruire, anche se costruire non è una capacità difficile da acquisire quando si spendono i soldi dei cittadini. E lo stesso vale per le multe. Cosa importa se non si riflette bene sull’istallazione dei semafori intelligenti, tanto pagano i cittadini, che ogni giorno, recandosi a lavoro, passano per queste strade. Speriamo – conclude il coordinatore di FdI – che la maggioranza di accorga che assessori e sindaco sbandano vistosamente, e che insieme a loro, purtroppo, sbandi l’intera città”.

Andrea Agostini

Andrea Agostini

E’ il turno del’ex sindaco e oggi capogruppo 100% civico Andrea Agostini, il primo a puntare l’indice contro i T-Red e, soprattutto, contro l’approccio dell’amministrazione sui nuovi dispositivi elettronici: “T Red solo per chi attraversa con il rosso. A sorpresa sono arrivati la sera prima per il giorno dopo. Nessuna campagna di informazione da parte della Loira & co. Abbiamo provveduto noi 100% civico con due volantinaggi a nostre spese perché sangiorgesi e turisti evitassero multe. Ed ancora sempre e solo noi a fare emergere con interrogazione carte alla mano che la segnaletica veniva ‘maneggiata’ successivamente all’entrata in funzione del sistema di rilevamento. Accade cosi che la Loira & co. per quel periodo di tempo è oggi costretta al dietro-front per evitare ricorsi ed annullamenti di multe a non finireUn successo politico per la sola opposizione alternativa a chi malgoverna la città in danno di noi sangiorgesi, un’amministrazione che all’incompetenza aggiunge l’assenza di ogni pudore. Ragioni di sicurezza e di incolumità pubblica e di senso di legalità dicevano a sostegno dell’ignobile sanzione di chi attende al semaforo oltre la striscia bianca, ed ora? Ora due degli otto attraversamenti vengono graziati. Ad illeciti compiuti e rilevati? E come non avvalersi fosse solo per il futuro della prova di infrazioni al codice della strada e rinunciare ad elevare sanzioni ed incassare somme? Danno erariale assicurato. Con le elezioni in arrivo, la legalità può forse conoscere accomodamenti ? Evidentemente sì per Loira & co. Ma salvo che nella repubblica delle banane la striscia bianca è la stessa sempre ovunque comunque ad ogni incrocio semaforico. Pertanto si mantengano i rilevatori a sanzionare solo chi passa con il rosso“.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X