facebook rss

Suoni dal lago e ricostruzione ospedale:
musica e solidarietà a San Ruffino

MUSICA - Valorizzare i gruppi locali del panorama indipendente con un concerto in riva al lago e un risvolto solidale verso l'ospedale di Amandola, danneggiato dal sisma
giovedì 1 settembre 2016 - Ore 11:06
Print Friendly, PDF & Email

san ruffino

 

di Alessandro Giacopetti

Un festival di musica indipendente promosso dalle Associazioni Vibes di Amandola, LiberaMusa di Fermo e Homeless di Macerata, in collaborazione con la cooperativa sociale Dimensione Natura e l’Osteria del Lago di Monte San Martino. Domenica 4 settembre sulle sponde del lago San Ruffino compreso tra i territori di Amandola, Smerillo e Monte San Martino si terrà ‘Suoni dal lago’.
Il festival, ad ingresso gratuito, si prefigge come obiettivo la promozione delle realtà musicali indipendenti locali, dal rock psichedelico al post hardcore. Sul palco si succederanno diversi gruppi che sono espressione culturale non convenzionale di un territorio, quello marchigiano, assai vivace, e di una generazione che possiede voce ed identità autonome. Dalle ore 16 in postazione aperisound DJ Dirty One, dalle 18.30 Lightpole, Spirale, Apnea, Na Na Na Na, Little Pieces of Marmelade e Varenne in concerto.
Sulla riva del lago è possibile campeggiare liberamente, usufruendo inoltre dei servizi Boat & Bike per l’affitto canoe, pedalò e biciclette e poter così godere a pieno la bellezza del lago di San Ruffino.
Dal pomeriggio ad accompagnare la musica ci saranno anche arrosticini cotti al momento sulla brace, oltre a cocktails e tanta birra alla spina.
Nei gazebo del lago verranno allestite esposizioni, sarà presente un piccolo mercatino con prodotti artigianali locali oltre a banchetti informativi e promozionali delle band e delle varie associazioni e realtà che partecipano al festival.
Proprio le tre associazioni promotrici del festival, visto il dramma del terremoto che ha colpito il territorio e le popolazioni vicine, hanno deciso di devolvere 1€ per ciascuna birra consumata alla ricostruzione dell’ospedale di Amandola, fortemente danneggiato dal terremoto della scorsa settimana, unico e fondamentale presidio ospedaliero di tutta la fascia montana dei Sibillini. Chi volesse può effettuare donazioni per l’ospedale attraverso il conto corrente aperto dal Comune di Amandola, IBAN IT52G0306969360100000001677 causale: Comune di Amandola, Sisma 2016, Ricostruzione Ospedale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X