facebook rss

Lotta alle barriere architettoniche:
il plauso di Di Virgilio

PORTO SAN GIORGIO - Il segretario comunale del Pd: "TUn percorso di crescita con un investimento di oltre 200 mila euro e istituzione di un’apposita commissione che si interessa direttamente della materia"
sabato 3 settembre 2016 - Ore 15:00
Print Friendly, PDF & Email

 

Il segretario Pd, Andrea Di Virgilio con l'on. Paolo Petrini

Il segretario Pd, Andrea Di Virgilio con l’on. Paolo Petrini

“L’azione svolta dall’associazione Zero gradini per tutti, presieduta da Pasqualino Virgili, rappresenta quanto di meglio possa scaturire dalla collaborazione tra associazionismo ed istituzioni”. Il segretario sangiorgese Pd Andrea Di Virgilio si congratula per il traguardo raggiunto dalla città di Porto San Giorgio nel percorso per l’abbattimento delle barriere architettoniche. (leggi l’articolo)

“Da diverso tempo – spiega Di Virgilio –  il presidente ed i suoi collaboratori stanno portando avanti una vera e propria battaglia di civiltà, recepita in pieno dal sindaco Nicola Loira, la quale ha già determinato diversi risultati: investimento di oltre 200 mila euro per l’abbattimento delle barriere architettoniche ed istituzione di un’ apposita commissione che si interessa direttamente della materia. Il rifacimento di diversi marciapiedi, l’accesso facilitato alla Rocca Tiepolo, l’adeguamento delle norme al cimitero comunale, l’accesso al teatro comunale, la realizzazione di piazza Bambinopoli, la ristrutturazione del centro cittadino, che riprenderà nel mese di settembre, rappresentato tutte quante opere che hanno avuto come base realizzativa l’azzeramento delle barriere architettoniche affinchè l’accesso ai luoghi pubblici possa essere facilitato per tutti senza differenza alcuna”.

Di Virgilio che aggiunge: “Non ultimo e affatto trascurabile è l’impegno teso a garantire l’accessibilità alla spiaggia anche per le persone con disabilità per il qual progetto si è svolta una riunione tra l’amministrazione, l’associazione presieduta dal sig. Virgili e l’Unitalsi. Il progetto, come spiegato dal presidente di Zero gradini per tutti, è molto semplice: è necessario attrezzare una spiaggia libera ed inoltre necessitano: presenza di un parcheggio riservato adiacente allo stabilimento; percorso pedonale idoneo e riconoscibile; bagno, spogliatoio e doccia adeguati; accesso all’area mediante passerelle di dimensione non inferiore a 1,5 metri; sistemi di guida e orientamento specifici per persone non vedenti o ipovedenti. L’impegno da parte del sindaco e dell’amministrazione è stato preso e si sta portando avanti (la spiaggia libera individuata è quella che si trova di fronte al municipio, tra gli stabilimenti dell’Associazione Marinai d’Italia e di Poldo & Livia e, questi ultimi, hanno dato disponibilità a collaborare) ma è strettamente necessario agire in maniera forte e determinata di modo che, nella prossima stagione, tutti ma davvero tutti possano poter godere dell’attrattiva principale della nostra cittadina: la spiaggia ed il mare. Certamente l’azione concreta deve andare di pari passo alla sensibilizzazione: è importantissimo che in città si parli il più possibile di queste problematiche affinchè, anche e soprattutto culturalmente, vi sia una ancora più forte presa di coscienza che può certamente determinare una ulteriore spinta verso il dibattito e la risoluzione delle diverse problematiche legate alle barriere architettoniche. Porto San Giorgio in questi anni si e’ certamente distinta molto positivamente tra i comuni italiani ma, come detto, è necessario andare avanti per fare ancora di più e sempre meglio”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X