facebook rss

“Multe si ma non solo”,
controlli sul territorio della Municipale

domenica 4 settembre 2016 - Ore 09:56
Print Friendly, PDF & Email

vigili urbani polizia municipale porto san giorgio

Inutile negarlo, l’estate sangiorgese, sul fronte della polizia municipale, ha fatto rima con le multe. E qui il dibattito è costantemente in ebollizione: troppe? Poco opportune? Giuste e doverose? A ognuno la sua opinione. Ma l’etichetta di meri “sanzionatori” al comandante della Municipale, Giovanni Paris, non va giù. “Multe? Si ma non solo”. Il comandante, interpellato sulla vicenda, tende a puntualizzare che i suoi agenti si occupano di molti altri aspetti: “Che i cittadini non vedono, o magari se ne accorgono solo quando sono direttamente interessati”, dall’amministrativo ai controlli edilizi, dagli incidenti stradali al controllo del territorio. “Sì, controllo del territorio. Dal primo giugno al 28 agosto abbiamo effettuato 106 controlli grazie all’immissione in organico del personale assunto a tempo determinato.

 

 

Il comandante Giovanni Paris

Il comandante Giovanni Paris

Per la precisione 29 a Borgo Rosselli, 28 in zona viale dei Pini, 25 a Pian della Noce e 24 a Santa Vittoria. Sono state raccolte le segnalazioni da parte dei cittadini e riscontrate direttamente situazioni con intervento diretto se di propria competenza e segnalazioni del caso agli uffici competenti. In questo caso abbiamo effettuato, a vari uffici interessati, 37 segnalazioni” sulle questioni più svariate. “Hanno riguardato – spiega Paris – situazioni di mancata pulizia delle vie cittadine, cestini rifiuti da svuotare, miglioramenti della raccolta dei rifiuti, buche e dissesti stradali, mancanza o carente pubblica illuminazione, necessità di potatura, e molto altro. I servizi continueranno fino alla fine dell’anno. Il personale ha avuto occasione di incontrare i cittadini, parlare con loro, verificando problematiche, dando risposte a domande, gli incontri sono stati anche non necessariamente legati ad aspetti e questioni istituzionali, anche una occasione  di scambio di battute, a volte anche per una parola di conforto e di vicinanza, questo ci piace del nostro lavoro: l’aspetto umano e di servizio, anche se non sembra e gli interventi repressivi vengono vissuti come mancanza di “buon senso” e rigidità.

polizia municipale multa

L’intervento sanzionatorio c’è, deve esserci ma non è fine a se stesso, questo non serve a nulla se il destinatario non comprende l’errore, la sanzione colpisce una situazione negativa, la patologia, nulla cambia se la persona non muta prospettiva, non rinuncia alla sua posizione soggettiva e di parte, altrimenti ci troveremo comunque e sempre a sanzionare: crescita civile, questo è l’imperativo.

Come l’ente locale comunale è ente di prima linea per il contatto con il cittadino, al suo interno la struttura amministrativa che ha il maggior contatto con il cittadino è proprio la polizia municipale, questo è il suo “destino” e la sua missione, con tutte le implicazioni positive e negative, perchè i cittadini rivolgono proprio a noi continue e molteplici richieste e rivolgono segnalazioni che hanno come naturali destinatari altri uffici comunali ma che noi cerchiamo ugualmente di  evadere

 

La polizia municipale è radicata nella città dove opera, per noi è importante il contatto con la cittadinanza, con le persone, costituisce la nostra forza e grazie al contatto diretto si conoscono al meglio le problematiche del territorio, chi lo abita, le sue caratteristiche formando cosi’ un pacchetto di conoscenze che possono essere spese ogni qual volta se ne presenta il bisogno. Ciò costituisce un punto di forza per qualsiasi forza di polizia. Sì perché la nostra rete informativa, il nostro internet sono proprio i cittadini”.

g.f.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X