facebook rss

Muri Fermani:
nel Fondo la spunta Fedele,
Mastrovincenzo primo nel Mezzo Fondo

domenica 4 settembre 2016 - Ore 15:24
Print Friendly, PDF & Email
28ff566a-67f7-44e0-ac27-fbebd6572a2f

Il podio del Fondo dei Muri fermani

Una giornata di sport con, a farla da padrone, è stato il ciclismo con i Muri Fermani. Grazie all’organizzazione del Pedale fermano eventi – autonoleggio.it del patron Alessandro Fasciani questa mattina è andata in scena l’ottava edizione Muri fermani per Amatori. La gara si è svolta su un doppio percorso di Medio Fondo di 80 chilometri e di Fondo di 125 chilometri. I partecipanti sono stati 114, provenienti da tutte le Marche e dalle regioni limitrofe.

 

Nel percorso di Medio Fondo, dopo diversi attacchi e contro-attacchi, e dopo un lungo tratto pianeggiante nell’entroterra fermano, alle porte della città capoluogo di provincia, è arrivato un gruppo di 20 atleti che, nell’impervio percorso del centro storico si è conteso la vittoria finale.

 

Cattura 1Nel Medio Fondo ha avuto la meglio Helenio Mastrovincenzo del team Fight club di Villa Musone. Dietro di lui Paolo Corradetti della polisportiva di Appignano, l’abruzzese Edoardo Malatesta del team Go Fast, l’altro abruzzese Roberto Vallese del Pedale Colognese e Egidio Vallati, da Montegiberto, della società Simoncini di Osimo. Al decimo posto Giuseppe Bruni del Petritoli bike.

Nel percorso di Fondo, a circa 20 chilometri dall’arrivo, ha preso il largo con autorevolezza e in solitaria l’abruzzese Manuel Fedele (team Go Fast) che ha tagliato da solo il traguardo in piazza del Popolo dove erano previsti entrambi gli arrivi. Dietro di lui un gruppetto di una decina di ciclisti regolato da Jarno Calcagni del Functional fit, Sirio Sistarelli del gruppo ciclistico Melania di Montegiorgio (vincitore dell’edizione 2015), Paolo di Leonardo del team Calcagni e Davide D’Angelo del team Go Fast. Ottavo Emanuele Di Fiore, da Rapagnano, del team Abitacolo Sport club.

 

Il podio dei juniores

Il podio dei juniores

Dopo la spettacolare edizione dei Muri Fermani cicloamatoriale di questa mattina, nel pomeriggio di scena la prima edizione Muri Fermani “junior” vinta dal maceratese Edoardo Raccosta. Al via 73 atleti di 17 e 18 anni della categoria juniores su un percorso di 112 chilometri percorsi alla media oraria di 38,621 chilometri. La prima metà gara si è svolta sul circuito pianeggiante in zona Molini Girola che ha portato il gruppo a perdere circa 30 ciclisti. Il gruppo si è poi trasferito nel capoluogo e qui, dopo ulteriori attacchi, si è ulteriormente scremato fino a 18 unità. Nel terz’ultimo giro attacco di Raccosta, portacolori della società ciclistica Rinascita di Porto Potenza Picena.

Cattura 2

Nel penultimo giro è stato raggiunto da altri tre atleti. E proprio questi quattro si sono giocati la vittoria finale sul muro degli Artisti dove è arrivato un ulteriore affondo di Raccosta che ha tagliato il traguardo per primo con 10 secondi di vantaggio su Elia Ciabocco della S.c.a.p. di Trodica di Morrovalle. Bronzo per Alfredo Rutili della Ternana ciclismo. A seguire Alessandro Satta, Francesco Petrini, Diego Guglielmetti, Matteo Alesiani, Agnello Giordano, Luca Piscone e Matteo Caimmi. Al traguardo sono arrivati in venti.

Cattura 1

Cerimonia di premiazione presenziata dall’assessore allo sport Alberto Scarfini, dal presidente regionale Federciclismo Lino Secchi, dal presidente provinciale Fci, Marco Lelli mentre il sindaco Paolo Calcinaro ha presenziato la cicloamatori. L’ex ciclista professionista Marina Romoli in rappresentanza dell’omonima onlus attiva nella raccolta fondi per disabili.

Tiziano Vesprini

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X