facebook rss

Falerone, dopo dieci giorni restano le ferite del terremoto: la scuola media si sposta

lunedì 5 settembre 2016 - Ore 17:39
Print Friendly, PDF & Email

di Matteo Achilli

A dieci giorni di distanza, Falerone porta ancora addosso i segni lasciati dal terremoto, che lo scorso 24 agosto ha scosso il centro Italia, che ha lesionato gran parte del centro storico.
Da quel giorno il sindaco Armando Altini non si è mai fermato, per trovare una soluzione imminente ai problemi causati dal sisma. Mentre continuano i sopralluoghi sui circa duecento edifici privati segnalati, il primo cittadino faleronese si sta impegnando in prima persona nella ricerca di abitazioni sfitte da mettere a disposizione delle dieci famiglie, la cui casa è stata dichiarata inagibile, così da evitare soluzioni eccezionali come tende o camper, soprattutto in vista della stagione fredda.
Per quanto riguarda gli edifici pubblici, Altini dichiara: Chiesa S. Fortunato“ Abbiamo già trovato delle soluzioni, che verranno attuate nei prossimi giorni, per la messa in sicurezza della cupola della Torre e della parete esterna della chiesa di San Fortunato. Speriamo di poter portare a termine i lavori nel giro di una decina di giorni, una volta ultimati, effettueremo dei sopralluoghi con gli ingegneri della protezione civile regionale, che dovranno dare il loro assenso alla riapertura di Piazza della Libertà e di tutta l’area momentaneamente chiusa per precauzione”.

Altra nota di rilievo, a pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico, è la ricollocazione delle aule della scuola media, anch’essa lesionata e dichiarata inagibile. “Per quanto riguarda gli uffici dell’ ISC presenti all’interno della scuola media, sono stati trasferiti nella scuola elementare di Falerone, che non ha subito danni. Mentre gli studenti, verranno trasferiti nella scuola elementare di Piane di Falerone, dove abbiamo provveduto a ricavare delle aule. Quella della ricollocazione delle aule a Piane di Falerone, sarà una soluzione temporanea” aggiunge il sindaco, ” ci stiamo già organizzando con la protezione civile per poter reperire dei moduli provvisori, da installare in un area da individuare.Dopodiché, vista l’avanzata età dei nostri edifici scolastici, inizieremo a pensare alla possibilità di realizzare un nuovo e moderno plesso scolastico che possa ospitare tutti gli studenti faleronesi nella massima sicurezza”.Scuola media Falerone


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X