facebook rss

Monterubbiano apre i festeggiamenti per il Patrono

FESTA - Previsti due grandi concerti in piazza Temistocle Calzecchi Onesti, la sera del 10 settembre, e la mattina dell’11 settembre
venerdì 9 settembre 2016 - Ore 13:16
Print Friendly, PDF & Email
sindaco Monterubbiano Maria Teresa Mircoli

Il sindaco Monterubbiano Maria Teresa Mircoli

Monterubbiano riapre alla grande ai festeggiamenti per il Patrono, San Nicola da Tolentino, con un programma ricco di grande musica. Ad accompagnare l’evento due corpi bandistici: l’antico e prestigioso Corpo musicale “ Cusopoli” di Monterubbiano, diretto dal Maestro Roberto Santini, e la Filamornica di Monte Santa Maria Tiberina, diretta dal Maestro Giuseppe Fiordimela. Entrambi accompagneranno la solenne processione in onore del Patrono e si esibiranno in due grandi concerti in piazza Temistocle Calzecchi Onesti, la sera del 10 settembre, e la mattina dell’11 settembre, alle ore 10, e in Collegiata,durante la celebrazione della messa delle ore 11,30.

Il corpo bandistico di Monterubbiano, nel 1860, ebbe il privilegio di essere scelto per suonare per il Re, Vittorio Emanuele II, nella Villa dei Conti Laureati di Grottammare, dove il Re fece sosta , prima di recarsi a Teano per incontrare Giuseppe Garibaldi. “Non è leggenda – spiega il sindaco Maria Teresa Mircoli – quella che si racconta e che vuole i nostri bandisti recarsi a piedi a Grottammare per timore di non arrivare in tempo all’appuntamento con il Re. Il glorioso corpo bandistico monterubbianese sarà affiancato da un altrettanto glorioso corpo musicale che è la Filamornica di Monte Santa Maria Tiberina, che ha voluto onorare Monterubbiano grazie al maestro Giuseppe Fiordimela, anch’egli di origine monterubbianese”.
Dopo la cena del 10, da gustare presso gli stand allestiti per l’occasione, si esibiranno fino a tarda notte i “Solisti in musica”.  I festeggiamenti per il Santo Patrono, Nicola da Tolentino, che fu tratto alla regola degli eremitani di Sant’Agostino da Padre Reginaldo di Monterubbiano e la cui vita fu scritta in latino da un altro agostiniano Monterubbianese, Frate Pietro, sono stati organizzati coralmente dal Comune, dalla Parrocchia di Santo Stefano e Vincenzo, dal corpo musicale “Cusopoli”, dalle confraternite, dall’Ancescao, dall’Unione Sportiva Monterubbianese, dal gruppo parrocchiale giovanile, dall’Armata di Pentecoste, dalle corporazioni e da un folto gruppo spontaneo di cittadini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X