facebook rss

Ondata di suicidi tra gli imprenditori marchigiani: mozione regionale della Lega Nord

venerdì 9 settembre 2016 - Ore 11:06
Print Friendly, PDF & Email

Marzia MalaigiaI drammatici fatti di cronaca degli ultimi giorni hanno visto altri due imprenditori togliersi la vita e l’escalation di suicidi tra lavoratori e imprenditori, dovuti alla crisi economica in atto, è ormai preoccupante e, secondo la Lega Nord regionale, non riceve adeguata attenzione da parte delle istituzioni competenti. Per questo il gruppo consiliare della Lega Nord ha presentato una mozione: “Affinchè si attivino forme di aiuto alle imprese ma soprattutto nelle situazioni di elevato disagio per questi micro e medio imprenditori, per riuscire a fermare questa drammatica e crescente strage silenziosa”.
“Sono ormai anni che la crisi economica che investe il nostro Paese e la nostra regione non da scampo a chi ha un’attività imprenditoriale sommersa dalle difficoltà – afferma Marzia Malaigia, vice presidente del consiglio regionale – ed in questa cornice la Regione non può e non deve restare inerte. I nostri imprenditori, il motore economico delle Marche, vanno sostenuti non solo con ammortizzatori economici ma anche con un supporto psicologico che possa alleviare il senso di abbandono e di disperazione ed evitare il ricorso a tali gesti estremi. E’ purtroppo sempre più consueto leggere sui giornali che un piccolo imprenditore si è tolto la vita perché non ce la faceva ad andare avanti, a mantenere gli impegni con i suoi dipendenti, a saldare i debiti con le banche”
La mozione protocollata in Consiglio Regionale firmata unitamente ai consiglieri regionali Sandro Zaffiri e Luigi Zura Puntaroni, intende impegnare la Giunta regionale, ad attivarsi entro due mesi, un numero verde dedicato all’emergenza crisi per fornire aiuto e assistenza, in primo luogo sul piano psicologico e sanitario.
“E’ più che auspicabile l’istituzione, per ogni Area Vasta dell’Asur Marche, di un punto di ascolto consistente in uno staff operativo efficiente dal punto di vista del sostegno psicologico – spiega la Malaigia –  Dovrà essere questa una struttura dotata di personale che sia in grado di indirizzare concretamente e senza troppa burocrazia, i cittadini e gli imprenditori verso le istituzioni ed i soggetti in grado di fornire supporti legali ed economici validi per risolvere le loro problematiche. La mozione investe anche altri soggetti in difficoltà oltre agli imprenditori, per esempio i pensionati in situazione di disagio. Si chiede difatti anche l’impegno a sottoscrivere, per quanto ancora non effettuato, accordi e protocolli d’intesa con gli enti preposti alla creazione di una rete a favore del mondo imprenditoriale e del mondo dei pensionati (istituzioni bancarie, camere di commercio, fondi antiusura, cooperative di garanzia, ecc.)”. La Malagia chiede inoltre all’assessore competente, di relazionare in assemblea legislativa e con cadenza triennale, sull’attuazione delle citate misure previste


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X