facebook rss

Ai blocchi di partenza:
arriva la Half Marathon nel segno di Lattanzi

venerdì 16 settembre 2016 - Ore 16:14
Print Friendly, PDF & Email

 

mezza-maratona-buona

Conto alla rovescia partito per la prima edizione della Half Marathon, da 21 chilometri, che si correrà il 25 settembre tra Porto San Giorgio, Lido di Fermo e Porto Sant’Elpidio. L’evento, sotto il simbolo della Maratona del Piceno-Fermano, è organizzato dall’asd Podistica Valtenna. E sarà anche l’occasione per ricordare e omaggiare la memoria di Egidio Lattanzi, un uomo che ha dato tutto se stesso per lo sport. Nel cartellone di eventi correlati, anche la Stracittadina da 10 chilometri e il Party con Noi da 5 chilometri. Questa mattina la conferenza stampa di presentazione dell’evento, nella sala consiliare del comune di Porto San Giorgio. Il direttore tecnico della Half Marathon è l’ex podista Denis Curzi che ha affiancato il presidente della Podistica Valtenna, Bruno Andreani, nell’organizzazione dell’evento. Perché una mezza maratona? “Parlando con Andreani – fa sapere Curzi – siamo arrivati alla conclusione che era meglio realizzare, anche per la location che ci ospiterà, una mezza maratona. In questo momento ci sono troppe maratone in Italia, oltre 50, e quindi siamo voluti andare incontro ai podisti perché è più facile partecipare alla mezza anche più volte al mese. Vogliamo far partecipare più persone possibili e rendere unica nel suo genere questa manifestazione. Speriamo di poter portare qualche nome importante che sia in grado anche di realizzare un buon tempo”. E di nomi in elenco già ce ne sono: Giacomo Leone, Giovanni Ruggero, Daniele Caimmi, Danilo Goffi, Debora Toniolo, Anna Incerti e Rosaria Console. Si partirà il 23 settembre con l’apertura del Villaggio Maratona, alle 18. Il 24 alle 9,30 Maratonando per i più piccoli. E nel pomeriggio danza brasiliana, fitness e presentazione dei top runners. E domenica alle 9 partono la Mezza Maratona con il primo trofeo Egidi, la Stracittadina e il Party con Noi tra passo libero e Nordic walking. “Attendiamo dalle 2.500 alle 3.000 persone. Speriamo che il tempo regga” il commento di Andreani con il giornalista Roberto Cicchinè a fare da moderatore. “Mi sento tre volte chiamato in causa: da rappresentante della Provincia – il commento di Massimo Silvestrini – da consigliere comunale e da persona originaria di Belmonte piceno (sede della prima Maratona del Piceno). Un evento eccezionale”. “Dall’enorme valore sportivo ma anche sociale. Grazie alla Valtenna e all’Atletica Sangiorgese che collabora all’evento” le parole dell’assessore allo sport sangiorgese Valerio Vesprini. “E’ un veicolo di promozione territoriale” ha aggiunto il suo omologo di Fermo, Alberto Scarfini. “E doveroso il ricordo di Lattanzi” le parole di Milena Sebastiani, delegata allo sport di Porto Sant’Elpidio che sarà ai blocchi di partenza. Dopo di lei Stefano Berdini, il delegato alle politiche giovanili di Sant’Elpidio a Mare, Comune chiamato in causa in quanto lì ha sede la Podistica Valtenna: “Grazie a chi organizza. Io da sportivo ci sarò”. Ringraziamenti anche agli sponsor Steca (presente con Federico Steca) e Carifermo con Giamaica Brilli: “Siamo partner storico della manifestazione, da sempre vicini alla Maratona. Ci saremo anche quest’anno con un occhio rivolto ai bambini che potranno lasciarci dei disegni sul concetto di risparmio. Abbiamo anche dei diari rivolti principalmente agli insegnanti”. “Noi non potevamo non rispondere presente” il punto di Umberto Cingolani della Uisp. “La nostra attenzione è rivolta ai bambini” le dichiarazioni di Maurizio Iezzi della San Giorgio Energie. “La scelta della mezza maratona è stata la più felice” il pensiero di Pasquale Del Moro dell’Atletica Sangiorgese. “Resistere e riemergere: quello che insegna la Maratona è quello che vuole fare il nostro territorio” le parole di Mariano Ambrogi, assessore di Grottazzolina, Comune che rientra tra le sedi storiche della Maratona del Piceno. “Vorrei tanto che si creassero sempre più eventi per avvicinare i giovani allo sport. Altrimenti si “affezionano” alla bottiglia o a qualcosa di ancor peggiore”, l’invito di Riccardo Tarantini in rappresentanza della Camera di Commercio. “In campo anche noi”, la chiosa di Micaela Vitarelli dell’Anpof.
Il percorso interesserà, per Porto San Giorgio, il lungomare Gramsci, fino all’interno del porto, via San Martino, via xx settembre, viale della Vittoria e via le Marine. Sul territorio di Fermo un tratto di lungomare, via Usodimare, via Machiavelli, via Adami, via De Gasperi, via La Malfa, via Togliatti e via Nenni. A Porto Sant’Elpidio via Milano e via Ferrara.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X