facebook rss

La piscina comunale si rifà il look,
previsti lavori per 700 mila euro

FERMO - Questa mattina presentazione dei lavori di riqualificazione in programma alla piscina comunale di Fermo. Ad annunciarli è Gianluca Valeri, presidente della a.s.d. Virtus Buonconvento, che si occupa dell’impianto fermano, dopo aver vinto il bando di gestione insieme al sindaco Calcinaro ed all'assessore Alberto Scarfini
lunedì 19 settembre 2016 - Ore 14:31
Print Friendly

piscina comunale

 

di Alessandro Giacopetti

Circa 700 mila euro,  questa la cifra necessaria per dare un nuovo look alla piscina comunale di Fermo. Soldi che in parte arriveranno dal Comune: 35 mila euro all’anno più iva, parte in conto capitale, parte in conto gestione. Il resto è a carico della società sportiva toscana che oltre Fermo gestisce altri 11 impianti: Urbino nelle Marche, gli altri nella regione tirrenica (tra cui Cecina, Pistoia e Volterra).

“Bisognerà rifare il tetto, guaina e coibentazione, soprattutto nella zona centrale dove c’era un lucernario. Ma il primo intervento previsto riguarderà gli spogliatoi, da rifare completamente attraverso un intervento strutturale. Quindi, – spiega ancora Gianluca Valeri, presidente della a.s.d. Virtus Buonconvento- si passerà alla termoventilazione e al recupero corticale della vasca, nella parte inferiore, quella non visibile dall’esterno e dagli utenti della piscina. Anche gli infissi esterni ed interni saranno rifatti, per mantenere una miglior coibentazione”. Una ristrutturazione importante che avrà luogo nell’arco di 15 anni.
piscina comunale

“Un ottimo esempio di partnership pubblico/privato in un impianto delicato – ha detto il sindaco Paolo Calcinaro, definendosi – ansioso di vedere le migliorie per la cittadinanza, derivanti dai lavori preannunciati. Si tratta di un impianto di valenza territoriale fruìto anche da persone dei comuni del Fermano”. “Tutto questo si inserisce in un quadro di recupero generale degli impianti sportivi di Fermo – ha aggiunto Alberto Scarfini, assessore allo Sport – tra cui la ex-COPS o l’impianto sportivo di Molini Girola, al fine di valorizzarli”.
piscina comunale

Dopo anni di vicinanza fisica all’impianto, il toscano Gianluca Valeri annuncia che a fine anno passerà il testimone al fermano Marco Cicconi, che oltre ad assumere il ruolo di responsabile si occuperà anche dei corsi per disabili, amatori e agonisti, essendo istruttore di nuoto e docente. Oltre al nuoto libero, infatti, l’attività all’interno della piscina comunale di Fermo comprende anche attività sportiva di nuoto, pallanuoto, nuoto sincronizzato (svolta dalla Fermo Nuoto). E’ la parte sportiva a pesare economicamente rispetto a quella del nuoto libero. Nell’impianto si svolgono anche corsi per gestanti, per neonati (da zero a 3 anni), per i piccoli (da 3 a 6 anni) per quelli fino a 13 anni fino ad arrivare all’acquagym e alla rieducazione funzionale. Prossimamente anche corsi di nuoto per salvamento che prevedono anche la possibilità di fare gare di soccorso in acqua.

piscina-comunale-fermo


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X