facebook rss

Tre giovani Francescani per far pulsare il cuore della parrocchia di Santa Lucia

PARROCCHIA - Quella di Santa Lucia sarà una vera e propria comunità religiosa di cui faranno parte il vice parroco Joseph Spence, 26 anni, originario degli Stati Uniti, ordinato lo scorso dicembre e frate Fabrizio.
venerdì 23 settembre 2016 - Ore 17:40
Print Friendly, PDF & Email
parrocchia-santa-lucia-andrea-patane

Al centro fra Andrea Patanè, con a destra il vice parroco Joseph Spence, 26 anni, originario degli Stati Uniti, ordinato lo scorso dicembre e frate Fabrizio a sinistra

 

di Paolo Paoletti

31 anni nato e cresciuto a Roma, fra Andrea Patanè sarà il nuovo parroco di Santa Lucia a Fermo. Fa Andrea arriva dall’Istituto Fratelli Francescani Missionari del Cuore di Gesù e di Maria Immacolata, e non sarà da solo. Quella di Santa Lucia sarà infatti una vera e propria comunità religiosa di cui faranno parte anche il vice parroco Joseph Spence, 26 anni, originario degli Stati Uniti, ordinato lo scorso dicembre e frate Fabrizio. Sabato sera (domani), alle 18.30 nella chiesa di Sant’Agostino, alla presenza dell’Arcivescovo Luigi Conti, ci sarà la cerimonia d’insediamento ufficiale.
Fra Andrea è entusiasta di questo nuovo incarico: “Ho incontrato don Osvaldo – ci racconta – ci ha raccontato la vita della parrocchia, abbiamo visto i luoghi. Siamo stati a visitare il monastero delle Clarisse, molto vicine a noi Francescani, ho una grande curiosità di conoscere le persone e una grande aspettative”.
Per Santa Lucia si tratta di una grande novità: una comunità di frati alla guida della parrocchia. “Sicuramente rappresenta qualcosa di nuovo in questo contesto ma non certo in Italia – spiega fra Andrea – la nostra piccola comunità religiosa vuole essere un lievito per la parrocchia, partendo proprio dalla vita in comunione di noi tre. Quando il Signore mi ha incontrato lui di fatto ha creduto in me ed ha voluto far fiorire i miei talenti e le mie potenzialità. Oggi, il mio grande desiderio, essendo innamorato dell’essere umano e delle sue potenzialità, è che il Signore possa far fiorire ogni persona della parrocchia. Non ho una visione prestabilita – ci racconta fra Andrea – che il Signore brilli su questa parrocchia e la faccia arrivare al massimo delle sue potenzialità”.
Fra Andrea sta vivendo questi momenti prima della cerimonia d’insediamento con grande partecipazione: “Sicuramente con emozione – spiega fra Andrea – è stata la settimana del trasloco, degli ultimi saluti a Civitanova, da dove provengo. Ho sempre avuto una grande apertura al nuovo. Questa del nuovo incarico a Santa Lucia l’ho subito sentita come una chiamata di Dio, ho sentito che me lo chiedeva e mi invitata ed ho risposto con gioa e grande aspettative. Sono momenti piedi di emozioni positive. E’ commuovente che il vescovo abbia desiderato essere presente alla cerimonia, f per essere padre e introdurci in questa nuova comunità. A lui va tanta gratitudine. Sono stato bene ovunque sono andato, non ho dubbi che noi tre riusciremo come fratelli francescani a sentirci a casa qui a Santa Lucia. Ho già conosciuto alcune persone del consiglio pastorale ed è stato amore a prima vista. Sono molto contento, anche per la gioia di non venire da solo”.

fra-andrea-patane-santa-lucia


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X