facebook rss

La Fermana cerca il tris
contro una bellicosa Vastese

Molinari vuole siglare il suo primo gol sotto la "Curva Duomo". Destro: "Daremo tutto in campo". Conti: “Mi aspetto una grande cornice di pubblico”. Vendita abbonamenti prolungata fino a domani. La Vastese a Fermo ha quasi sempre perso.
sabato 24 settembre 2016 - Ore 11:22
Print Friendly, PDF & Email

fermana_esultanza1
FERMO – Domani a Fermo (fischio d’inizio ore 15) arriva la Vastese, quarta in classifica, a 5 punti, due lunghezze dietro alla Fermana vicecapolista. I biancorossi allenati da Colavitto lanciano messaggi bellicosi alla vigilia: “Basta pareggi, a Fermo andiamo per vincere”, vittoria comunque mai arrivata al Recchioni nei dieci incroci precedenti (l’ultimo 26 anni fa, nel 1990, finì 1-1).
In questo inizio di stagione la Vastese è imbattuta come la Fermana, ha vinto solo la prima in casa contro un Chieti con grossi problemi, ha pareggiato 4-4 a San Marino e in casa contro Monticelli (2-2), dove ha evitato la sconfitta in extremis. È una matricola ma il telaio dello scorso anno è stato rinforzato con molti elementi esperti della categoria, provenienti da Campobasso, Agnonese e altre squadre di D. Ci riferiamo a Prisco, Galizia, Fiore e Cosenza con esperienze anche in C1, che hanno siglato i dieci gol della Vastese finora. C’è anche Bacchiocchi, ex gialloblu tre anni fa. Un avversario insidioso che gioca probabilmente con un 4-3-3 da prendere con le molle, come tutti peraltro. “Anche se finora si è nascosta, La Vastese è una squadra costruita per disputare un campionato di vertice” ha ammonito il d.g. della Fermana, Conti.

La Fermana spera nella terza vittoria consecutiva dopo quelle contro Castelfidardo e Civitanovese. L’allenatore della Fermana Flavio Destro risponderà con il suo solito 4-2-3-1 e recupera Molinari che aveva saltato giovedì la partitella con la Juniores per un piccolo risentimento muscolare, ma oggi è tra i convocati. Hernan “il cannibale” non vede l’ora di siglare il suo dodicesimo gol con la divisa della Fermana e soprattutto fare finalmente il primo sotto la curva, dove non gli è mai riuscito: lo scorso anno dei soli tre gol fatti al Recchioni (contro San Nicolò, Isernia e Folgore Veregra) sono stati tutti siglati sotto la “Curva mare” (gli altri sette in trasferta: quattro a Scoppito, poi uno per partita a Chieti, ad Agnone e a Giulianova). L’unico gol di quest’anno a Civitanova domenica scorsa.
Unici assenti ancora Sene (forse per l’ultima volta, visto che cinque giorni fa ha ripreso ad allenarsi) e Tristano che sconta la quarta di cinque giornate di squalifica ereditate dallo scorso campionato (ma non con la Fermana).

Le parole di Destro alla vigilia del match : “La Vastese ha segnato dieci gol in tre partite, quindi ha un ottimo potenziale offensivo, dovremo stare attenti a non concedere loro spazio per le ripartenze; è una ottima squadra, che ha entusiasmo ed è seguita da una buona tifoseria; ai tifosi fermani io garantisco che noi daremo tutto in campo”. Vale la pena ricordare che i biancorossi però hanno subito anche sei gol nelle ultime due partite.

Il settimanale messaggio di Conti questa volta è rivolto al pubblico: «Vista l’importanza della partita – ha detto il d.g. gialloblu – mi aspetto una grande cornice di pubblico. Dopo l’exploit di domenica scorsa, quando a Civitanova è sembrato davvero che a giocare in casa fossimo noi, spero che il “Recchioni” sia gremito di sostenitori canarini. Considerando che si prevede che la Vastese salirà a Fermo con un grosso seguito di supporter e che la campagna abbonamenti termina proprio in questi giorni, colgo l’occasione per fare un ultimo appello ai tifosi affinché possano sostenere con il loro affetto e calore la squadra: penso che i nostri ragazzi lo stiano meritando”.

I convocati – Per Fermana-Vastese ecco i giocatotri convocati dal coach Destro: Amendola, Bossa, Comotto, Cremona, Erroi, Falanga, Ferrante, Forò, Ghiani, Ispas, Maghzaoui, Manè, Margarita, Mariani, Misin, Molinari, Omiccioli, Petrucci, Polverino, Russo, Urbinati, Valentini.

L’arbitro – Stefano Zeviani della sezione veneta di Legnago, quarto anno di D ma risulta essere stato fermo più di un anno nel 2014/15 e alcuni mesi anche prima. Nessun precedente con entrambe le squadre.

I precedenti – Dal 1946 ad oggi le due squadre si sono incontrate dieci volte, due in serie C, le altre tutte in D/Interregionale. Agli “aragonesi” (come amano farsi chiamare i tifosi) a Fermo è andata quasi sempre male: si registrano otto vittorie della Fermana (la più rotonda 3-0) e due soli pareggi. L’ultimo incrocio nel 1989/90 finì 1-1. Tre anni prima (86/87) la Vastese  retrocesse a causa della sconfitta patita al “Recchioni” all’ultima giornata (1-0, gol di Gastone Mariotti) da parte di una Fermana già salva, ma la retrocessione dei biancorossi consentì all’Osimana di salvarsi.

Ultimi abbonamenti anche domani – Fermana F.C. comunica che, in via del tutto eccezionale, la Campagna Abbonamenti 2016/2017 “Insieme si può” sarà prolungata anche nella giornata di domani.
Entro stasera sarà possibile sottoscrivere la tessera annuale presso gli esercizi convenzionati, domani invece sarà possibile farlo solo ai botteghini dello stadio Recchioni prima della gara con la Vastese.

I botteghini della “Curva mare” (ospiti) domani saranno chiusi essendo stata stabilita in settimana la prevendita nominativa obbligatoria a Vasto.

Paolo Bartolomei

civitanovese-fm1

I tifosi gialloblu domenica scorsa al “Polisportivo” di Civitanova


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X