facebook rss

Fermo piange Vito Spataro,
il bancario con la passione per il podismo

FERMO - Il ricordo di Milena Sebastiani: "Molto discreto, una splendida persona. Come podistica Lattanzi ci stringiamo intorno alla sua famiglia"
domenica 25 settembre 2016 - Ore 12:50
Print Friendly, PDF & Email
Vito Spataro

Vito Spataro

Si è svolto stamattina a Fermo, nella chiesa di San Francesco, il funerale di  Vito Spataro, 52enne nato e cresciuto a Fermo, comunità nella quale è rimasto fino all’ultimo giorno. Una lotta contro la malattia quella di Spataro, che nella giornata di ieri si è conclusa tra l’affetto dei suoi cari. Padre di famiglia, il 52enne era molto conosciuto a Fermo. Per anni direttore della filiale di Sant’Elpidio a Mare della Cassa di Risparmio di Fermo, come ultimo incarico lavorativo era stato in direzione proprio nel capoluogo di provincia. Una vita dedicata non solo al mondo finanziario, ma anche allo sport e all’atletica. Realtà nella quale tra gli altri aveva conosciuto anche l’assessore al turismo di Porto Sant’Elpidio, Milena Sebastiani, presidentessa del gruppo podistico Lattanzi di Montegiorgio, il più numeroso delle Marche, nel quale Spataro era stato iscritto e attivo fino a quando la malattia glielo ha permesso. “Lo abbiamo avuto tra di noi, insieme alla sorella Cinzia che è una nostra atleta di spicco. Vito ha lottato a lungo contro questo male. Era una persona così discreta, meravigliosa. Oggi ci stringiamo attorno alla famiglia“. Il ricordo della stessa Sebastiani all’uscita dalla chiesa, dove Spataro tra la commozione generale ha ricevuto il suo ultimo saluto. Tra i presenti anche i vertici della Carifermo. All’interno del feretro, una casacca della podistica Lattanzi, come lui stesso ha voluto.

Maikol Di Stefano


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X