facebook rss

Montefortino: la prima media è salva,
la felicità del sindaco Ciaffaroni

martedì 27 settembre 2016 - Ore 18:15
Print Friendly, PDF & Email
Ceriscioli Montefortino 7

La visita del presidente Ceriscioli alla tendopoli di Montefortino

di Paolo Paoletti

Marinangeli con il sindaco di Montefortino, Domenico Ciaffaroni, arrivato sul posto

Il sindaco di Montefortino, Domenico Ciaffaroni (destra) con Adolfo Marinangeli sindaco di Amandola (sinistra)

“Mi hanno telefonato questa mattina comunicandomi per via verbale che la classe prima media è stata confermata. Una bella notizia, al di la di quello che sarà per il futuro, almeno per quest’anno i ragazzi avranno un pò tregua”. Il sindaco di Montefortino Domenico Ciaffaroni è felice. La sua battaglia è stata vinta. Al suo fianco, in prima linea i cittadini di Montefortino, le famiglie degli studenti, le istituzioni ed anche la redazione di Cronache Fermane. Obiettivo: scongiurare l’abolizione della classe prima media in una località duramente colpita dal terremoto.  A fronte dell’emergenza sisma il Capo Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio aveva firmato, il 13 settembre, la quinta ordinanza per la gestione dell’emergenza terremoto. Per l’esattezza l’ordinanza n. 393/2016 che consentiva la deroga ai limiti numerici per la composizione delle classi per i comuni colpiti dal terremoto. A Montefortino, nonostante la classe fosse arrivata ad essere composta da 15 ragazzi, la decisione era stata già presa prima del sisma. Da qui la battaglia del sindaco Ciaffaroni e dell’interno territorio per rendere giustizia al comune.  “Nonostante quello che stiamo passando – aveva dichiarato Ciaffaroni a Cronache Fermane, la prima a denunciare questa vicenda –  i vertici dell’ufficio scolastico regionale si rifiutano di ridarci la prima media. Dopo quello che hanno vissuto questi ragazzi, alcuni rimasti senza una casa, trovarsi anche tolti dalle classi è un ulteriore colpo”. (leggi l’articolo)

Oggi finalmente, è arrivata la bella notizia. Il Ministero dell’Istruzione e quindi l’Ufficio Scolastico Regionale delle Marche non farà chiudere la prima media di Montefortino. “Voglio ringraziare il Commissario Vasco Errani, il capo della Protezione Civile nazionale Fabrizio Curcio, e tutti coloro che hanno perorato la nostra causa – aggiunge il sindaco Ciaffaroni –  dall’assessore regionale Loretta Bravi, al delegato all’istruzione della Provincia di Fermo Stefano Pompozzi fino alla Prefettura di Fermo“.

Un commento a caldo arriva anche da Pompozzi che con la Provincia di Fermo si è battuto per ottenere questo risultato:”Abbiamo scritto come provincia anche al Ministro – spiega evidentemente soddisfatto –  chi l’ha dura la vince. Una vittoria giusta del territorio per una battaglia non strumentale ma vera che fa davvero piacere vincere”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X